Relazione incontro-dibattito a Monasterolo di Savigliano il 27 dicembre 2017

Partecipa al sondaggio votando a: goo.gl/Gt7ryB

Relazione incontro-dibattito a Monasterolo di Savigliano il 27 dicembre 2017

(Dario Crosetto ha fornito a questa relazione riferimenti a documenti che aiutano la comprensione)

L’incontro si è svolto dalle ore 21 alle ore 23 e si è protratto con alcuni fino alle ore 23,30

Il giornalista Osvaldo Bellino ha condotto la serata, iniziando con la lettura della mozione che era il tema della serata annunciando che al termine della serata i presenti sarebbero stati invitati ad esprimere il loro parere se erano favorevoli o contrari a tale mozione. Ha spiegato che questa metodologia è usata con successo negli USA (ad esempio nei dibattiti “Intelligence2” sulla mozione: “La democrazia occidentale è sull’orlo del suicidio?”) e che molto probabilmente verrà adottata presto in Italia.

Mozione dell’incontro-dibattito distribuita ai partecipanti all’inizio della serata (vota a goo.gl/Nkm39c):

Siamo sull’orlo di danneggiare i giovani e le generazioni future di Monasterolo e del mondo, perché la mala pianta dell’indifferenza cresce dove non si vogliono analizzare i fatti ed esprimersi su ciò che si ritiene giusto o sbagliato, cristiano o non cristiano, rispettoso o non rispettoso, sopprimendo il dialogo, isolando ed escludendo chi lo propone.” Vota tutti i 24 sondaggi che troverai da pagina 2 a 8 di goo.gl/Gt7ryB

Crosetto ha spiegato il suo impegno al servizio degli altri sin dalla sua giovinezza aiutando la comunità del Gruppo Abele, offrendo con tre amici con cui viveva, un servizio al Centro Medico-Psico-Pedagogico del loro quartiere a Torino, prestando per un altro periodo il proprio servizio come educatore presso una comunità di adolescenti a Moretta, interessandosi, durante i weekend, dei diversamente abili quando viveva a Ginevra e lavorava al CERN, insegnando i microprocessori un mese all’anno ai fisici ed ingegneri dei paesi del terzo mondo in SriLanka, Columbia, Messico, Argentina, Africa, in Cina nel 1986, ecc.

Ad un certo punto ha focalizzato il suo impegno nell’obiettivo di sconfiggere la calamità più mortale e costosa al mondo, il cancro, per avere un impatto positivo per l’umanità e nel fare qualcosa di utile per i suoi concittadini del paese natale che non ha mai dimenticato. Si è trovato però nella difficoltà nel comunicare le sue intenzioni positive al pubblico, ai giornalisti che hanno il compito di informare il pubblico e questo non ha permesso di superare gli ostacoli degli interessi di pochi a danno di molti.

Per eliminare la mala pianta dell’indifferenza che è quella che permette all’interesse dei pochi di prevalere a danno di molti, ha quindi proposto durante la serata di esporre dei fatti e che poi ognuno si esprimesse, in base alla propria coscienza, in relazione a cosa ritenesse giusto o sbagliato, cristiano o non cristiano, compassionevole e rispettoso o irrispettoso, civile o incivile, tenendo presente che il giudizio espresso servirà come esempio educativo ai giovani ed alle generazioni future.

Crosetto ha quindi iniziato la serata proiettando due video di fatti accaduti negli Stati Uniti.

Il primo è un video ‘goo.gl/yrJ5DX’ pubblicato su YouTube da un gruppo di ragazzi di 14-16 anni in Florida che invece di chiamare soccorso per salvare un trentenne che stava annegando e chiedeva aiuto, lo filmavano, sghignazzavano e gli urlavano che doveva morire e che non avrebbero chiamato soccorso. Solo dopo 5 giorni è stato scoperto il corpo del trentenne, ed un poliziotto con amarezza diceva che non esisteva una legge in Florida per punire I giovani che avevano registrato l’evento senza chiamare soccorso. Il secondo video goo.gl/DapHpn riguardava dei passanti indifferenti che non hanno aiutato un uomo svenuto a seguito delle percosse subite da un ladro uscito dal suo negozio senza pagare e che giaceva sul ciglio della strada, poi travolto e ucciso da un’auto. Anche in questo caso poliziotti ed avvocati nel video affermavano che non esistevano leggi per punire chiunque non presti soccorso.

Analizzando i fatti, tutti i presenti all’incontro-dibattito hanno convenuto, senza ombra di dubbio, che il comportamento dei ragazzi e dei passanti indifferenti ha oltrepassato nettamente la soglia del giusto/sbagliato anche se in entrambi i casi le leggi dello Stato hanno fallito nel non prevedere una punizione per i colpevoli ed hanno espresso disgusto per il loro comportamento ritenendolo sbagliato.

Crosetto è poi passato allo svolgimento dei punti del volantino goo.gl/KNz5AC iniziando con:

1.a “SCONFIGGERE IL CANCRO: Attraverso una METODOLOGIA che faccia emergere TUTTI i progetti con maggiore potenzialità di ridurre la mortalità da cancro.” Firma la Petizione a: goo.gl/8zLCMh.

Ha quindi presentato le incongruenze comprensibili da uno studente delle scuole medie relative a tre dati:

  1. Effettuando una ricerca su Google delle parole “scoperte sul cancro” (in inglese “cancer breakthrough”), in 0.65 secondi trova 50 milioni di citazioni di scoperte
  2. Tuttavia ogni anno muoiono di cancro 8,2 milioni di persone e l’Organizzazione mondiale della Sanità prevede che aumenteranno a 13 milioni all’anno nei prossimi vent’anni
  3. Questo a fronte di un costo annuale del cancro di oltre 1.400 miliardi di euro

Ci si rende conto immediatamente che se ci sono 8,2 milioni di vittime del cancro ogni anno che aumentano a 13 milioni, significa che i 1.400 miliardi di euro ogni anno sono sprecati e che quasi tutti i 50 milioni di citazioni di scoperte sul cancro sono false (14 milioni di citazioni solo nel 2017).

Se non ci fosse indifferenza sarebbe sufficiente seguire il ragionamento comprensibile ad un bambino per eliminare questa contraddizione chiedendo a tutti coloro che raccolgono e spendono soldi per debellare il cancro di stimare la riduzione della mortalità da cancro che pensano di ottenere con la loro “scoperta” o intervento. Un semplice calcolo analitico prima di spendere soldi dimostrerebbe che oltre il 90% di queste “scoperte” non potranno ridurre significativamente la mortalità da cancro (come ad esempio la scoperta goo.gl/FdAGvu apparsa su molti media il 13 ottobre 2017) e poi coloro che non credono nei calcoli analitici dovranno ammettere il fallimento di fronte alle prove sperimentali (seppur con difficoltà come diceva il Premio Nobel Rita Levi di Montalcini) che dimostrano che dopo un secolo di sforzi abbiamo ancora 8,2 milioni di morti da cancro all’anno che continuano ad aumentare.

La prova sperimentale da effettuare è semplice, non richiede decine di anni, miliardi di euro o milioni di persone, ma semplicemente si effettua il test dell’efficacia della rivendicata “scoperta” di un nuovo farmaco, vaccino, apparecchiatura, ecc. su di una popolazione campione da 10.000 o 50.000 persone nella fascia di età compresa tra i 55 ed i 74 anni scelte in una località dove, nei 20 anni precedenti, il tasso di mortalità era costante (normalmente dello 0.5%). Il riscontro di una differenza o di nessuna differenza nel tasso della mortalità determinerà il successo o fallimento della soluzione proposta.

Invece attualmente vince chi ha più soldi per fare pubblicità e comparire tra i primi nei 50 milioni di citazioni delle scoperte sul cancro, mettendo in ombra le vere scoperte sul cancro che non vengono finanziate perché non vi è un vero confronto pubblico analitico tra gli autori delle diverse scoperte, non si chiede una stima dei risultati poi misurati con un test.

Sebbene le parole che descrivono i fatti relativi all’indifferenza che permette le incongruenze di 50 milioni di citazioni di scoperte sul cancro, 8,2 milioni di morti all’anno a fronte di un costo di 1.400 miliardi di euro all’anno suscitino meno emozione delle immagini del video goo.gl/yrJ5DX dei passanti indifferenti che non soccorrono l’uomo svenuto che poi viene ucciso o i ragazzi nel video goo.gl/DapHpn che sghignazzano vedendo un uomo annegare senza chiamare soccorso, la gravità del fatti giustificherebbe maggiore indignazione e disgusto da far superare la soglia del giusto/sbagliato, ritenendo sbagliati i comportamenti che permettono queste incongruenze. Sarebbe facile individuare chi non si comporta bene tra chi assegna i fondi per la ricerca ed i giornalisti che non chiedono una stima della riduzione della mortalità da cancro agli autori delle “scoperte” mettendoli a confronto in un forum pubblico, ma l’indifferenza permette che vinca chi ha più soldi per fare pubblicità aumentando il business del cancro senza risolverlo da 100 anni.

 

 

Crosetto è poi passato allo svolgimento del secondo punto del volantino goo.gl/KNz5AC:

1.b.  L’INVENZIONE 3D-CBS (esame completo del corpo in 3-D) efficace per la diagnosi precoce del cancro con la potenzialità di salvare oltre il 50% delle morti premature.” Firma la petizione a: goo.gl/8zLCMh

Risultati sperimentali dimostrano che quando il cancro è diagnosticato precocemente la cura esiste (intervento chirurgico, radioterapia e chemioterapia) e funziona. Un cancro al colon diagnosticato precocemente offre una probabilità di sopravvivenza del 91%, che si riduce all’11% se diagnosticato tardivamente, per il cancro al seno dal 98% al 27%, per il cancro alla prostata dal 100% al 31%, ecc.

  1. Il tassello che manca per sconfiggere il cancro

Quello che manca è un’apparecchiatura efficace nel trovare il cancro ad uno stadio precoce in tutti gli organi del corpo in un solo esame. Quest’apparecchiatura è il 3D-CBS (esame completo del corpo in 3-D), una PET avanzata con un rivelatore lungo 1,5 metri che copre tutti gli organi del corpo, inventata da Crosetto nel 2000 (vedi il pieghevole goo.gl/0Cm1cg maggiori dettagli a goo.gl/JMKyek , il libro tecnico-scientifico del 2000 a goo.gl/ggGGwF, l’innovazione di base riassunta in una pagina a goo.gl/3AFCWM, i vantaggi riassunti in una pagina a goo.gl/XP3TLx, un articolo di 5 pagine a goo.gl/y1yHcG e il video a goo.gl/Wmxth0).

Tale strumento è competitivo non solo rispetto a tutti gli altri ritrovati quali farmaci chemioterapici per la diagnosi tardiva, la genomica, l’immunoterapia, il CICD, ecc., ma anche rispetto alle altre apparecchiature diagnostiche, quali la risonanza magnetica, la TAC, gli ultrasuoni, i raggi-X, che misurano la densità dei tessuti che possono vedere il tumore solo dopo che molte cellule normali si sono trasformate in cellule cancerose.

L’apparecchiatura 3D-CBS fa uso dell’altra invenzione 3D-Flow OPRA di Crosetto che la rende centinaia di volte più efficiente delle oltre 10.000 PET attuali (Tomografia ad Emissione di Positroni). Questo aumento notevole in efficienza permette una diagnosi precoce efficace di anomalie nei processi biologici tipo il cancro, richiedendo l’1% di radiazioni ad un decimo del costo dell’esame. Ciò renderà non necessari diversi esami di screening di organi specifici quali mammografia, PAP-test, colonscopia, e PSA.

  1. Ostacoli alla soluzione tecnologica di Crosetto per sconfiggere il cancro

Nonostante l’invenzione base 3D-Flow di Crosetto sia stata riconosciuta ufficialmente valida da una revisione scientifica, pubblica internazionale tenutasi nel 1993 al FERMILAB di Chicago (goo.gl/zP76Tc), sia stata pubblicata su riviste scientifiche peer-review, sia stata simulata, dimostrata fattibile e funzionante in circuiti elettronici e Crosetto abbia vinto il Premio Leonardo da Vinci nel 2011 per l’applicazione nel 3D-CBS per la diagnosi precoce del cancro, e sia poi stata dimostrata fattibile nel 2015 da 59 offerte/preventivi da industrie rinomate, non è stata finanziata perché era in conflitto con gli interessi dei suoi colleghi che miravano ai fondi per la ricerca per i loro progetti meno efficienti.

La comunità medica trova irritante e offensiva la dimostrazione analitica che l’invenzione 3D-CBS del 2000 di Crosetto avrebbe già potuto salvare oltre un milione di persone e circa 16 milioni di persone al 2030 come descritto nell’articolo e tabella a goo.gl/xXDXkh e a goo.gl/4vEEW6. Il mondo medico per principio rifiuta di ammettere ciò e osteggia la pubblicazione e realizzazione delle sue invenzioni, ma allo stesso tempo le copia (il che ne dimostra la validità), principalmente per giustificare la richiesta di fondi per la ricerca e per aumentare il business del cancro e non per massimizzare la riduzione della mortalità da cancro.

Paradossalmente gli stessi colleghi e dirigenti che per vent’anni avevano negato i pregi delle innovazioni e approccio di Crosetto ed avevano soppresso i suoi articoli e richieste di finanziamento, ora li utilizzano per ottenere finanziamenti per i loro progetti, come ad esempio l’Explorer, una PET con un rivelatore di 2 metri che Crosetto ha dimostrato con calcoli ed analisi dei costi dei componenti utilizzati, essere meno efficiente, e non in grado di salvare molte vite, inoltre costa dieci volte il 3D-CBS.

 

  1. Cambiamento paradigmatico dell’invenzione di Crosetto nella diagnostica biomedica

Invece, una riduzione significativa della mortalità da cancro è raggiungibile attraverso il cambiamento paradigmatico nella diagnostica biomedica creato dall’invenzione 3D-CBS di Crosetto che dati inconfutati dai suoi colleghi dimostrano essere la prima e l’unica apparecchiatura che può offrire contemporaneamente tre vantaggi:

  1. a) una identificazione precoce efficace di malattie come il cancro in una fase molto precoce ed altamente curabile, una migliore diagnosi, prognosi e monitoraggio dei trattamenti,
  2. b) una dose di radiazioni pari all’1% rispetto alla PET attuale;
  3. c) un costo dell’esame molto economico che richiede meno di 4 minuti di tempo e copre tutti gli organi del corpo.
  4. Parallelo Semmelweis-Crosetto nell’ostacolo di poter rispondere alle domande dei loro oppositori in un forum pubblico

Siamo di fronte ad una situazione simile a quella di Ignác Semmelweis di 172 anni fa che è stata ripresa da diversi giornali (negli USA, il 26/2/2017 goo.gl/ofg4js dal Focus Daily News; in Italia, il 13/12/2017 da Il Giornale ed i 19/1/2017 goo.gl/zsyy1b dal Corriere di Saluzzo). Semmelweis era un medico ungherese di origine tedesca che aveva scoperto che l’incidenza della morte delle partorienti poteva essere drasticamente ridotta dall’11% all’1% attraverso la disinfezione delle mani nelle cliniche ostetriche. Nonostante varie pubblicazioni dei risultati che il lavaggio delle mani riduceva significativamente la mortalità, le osservazioni di Semmelweis erano in conflitto con l’opinione medico-scientifica dell’epoca e le sue idee erano bocciate senza alcuna ragione scientifica dalla comunità medica. I suoi dati gli attirarono gelosia, invidia e risentimenti vari. Semmelweis chiese a Siebold, un ostetrico prominente, di organizzare un incontro con gli ostetrici tedeschi in un forum per discutere della febbre puerperale, così lui avrebbe potuto rispondere alle domande dei suoi oppositori, ma questo forum pubblico basato su procedure scientifiche non fu mai organizzato. La comunità scientifica dell’epoca gli si scagliò contro e Semmelweis finì per essere ricoverato in manicomio, dove morì nel 1865, a causa delle percosse subite dalle guardie dell’istituto. I dati di Semmelweis si sono poi dimostrati corretti e 40 anni dopo la sua scoperta, 20 anni dopo la sua morte la sua pratica di lavarsi le mani prima di entrare in sala operatoria è stata adottata su larga scala e gli hanno poi eretto dei monumenti e dedicato università ed ospedali a suo nome. Tuttavia, se gli avessero permesso di rispondere pubblicamente agli oppositori delle sue invenzioni quante persone si sarebbero potute salvare che sono invece morte inutilmente?

Allo stesso modo (vedi goo.gl/FYmSPB) Crosetto chiede da anni di organizzare un forum e revisione scientifica pubblica delle sue invenzioni al CERN di Ginevra simile a quella organizzata per la sua invenzione base 3D-Flow, che era stata riconosciuta valida al Fermilab nel 1993 (goo.gl/zP76Tc). Dal momento che le invenzioni di Crosetto che forniscono i vantaggi di una diagnosi precoce efficace sono nel settore della fisica delle particelle ed il CERN è riconosciuto il maggiore centro di ricerca al mondo in fisica delle particelle, che spende oltre 2 miliardi di euro all’anno per acquisire competenza in questo settore, è legittimo da parte dei contribuenti aspettarsi che il CERN si assuma la responsabilità di organizzare questa revisione in cui Crosetto possa presentare le sue invenzioni e rispondere alle domande degli oppositori.

  1. Crosetto ha informato la comunità scientifica ed il pubblico circa le sue invenzioni

Crosetto ha fatto il possibile per informare la comunità scientifica ed il pubblico generico in merito ai vantaggi delle sue invenzioni. Durante la serata ha presentato una cospicua documentazione relativa agli articoli scientifici, domande di borse di ricerca, relazioni scritte di revisioni/esami scientifiche ufficiali e formali che hanno riconosciuto il valore delle sue invenzioni, compresa l’assegnazione del premio Leonardo da Vinci. Inoltre ha presentato la copia cartacea di oltre 30 articoli in inglese (goo.gl/XtMkJc) scritti durante il periodo di otto mesi di interviste e risposte alle domande dei lettori pubblicati sul quotidiano Focus Daily News, sul Dallas Morning News e Southwest NOW. I lettori hanno posto decine di domande del tipo: spieghi in modo semplice l’essenza della sua invenzione, che vantaggi offre rispetto agli altri approcci, quanto costa la realizzazione del progetto, quando prevede i primi risultati, in che modo sono state soppresse le sue invenzioni, chi sono gli esperti in questo settore, perché’ non vogliono una discussione/revisione scientifica pubblica, ecc. Crosetto ha presentato la copia cartacea di circa 20 di questi articoli tradotti in italiano e pubblicati online sul Corriere di Saluzzo, ed altri pubblicati su Piazza Grande, Affari Italiani, Il Giornale, ecc. Nessuno ha confutato i calcoli ed i dati di Crosetto e non hanno potuto invalidare le sue rivendicazioni di poter ridurre di oltre il 50% la mortalità da cancro, riducendo allo stesso tempo i costi alla Sanità.

Ha presentato e messo a disposizione l’inserto della domenica pubblicato il 22 ottobre 2017 su Focus Daily News (tradotto in italiano a goo.gl/HBytsA, versione originale in inglese a: goo.gl/EJD9yU) distribuito in 1.300 copie agli scienziati della conferenza scientifica più significativa nel settore svoltasi ad Atlanta, Georgia alla fine di ottobre 2017.

  1. Il Presidente Generale della Conferenza IEEE-NSS-MIC-RTSD identifica gli esperti per la revisione delle invenzioni di Crosetto

Il Presidente Generale della Conferenza IEEE-NSS-MIC-RTSD, Prof. John Aarsvold di fronte ad una situazione di un progetto scientificamente solido che non ha ricevuto da decenni la dovuta considerazione, risposte scientifiche e finanziamenti ha ritenuto doveroso che venisse valutato da esperti. Ha quindi nominato una dozzina di esperti nella diagnostica medica ed in particolare nella PET (Tomografia ad Emissione di Positroni) affinché si unissero agli esperti in fisica delle particelle al CERN per effettuare una valutazione completa delle invenzioni di Crosetto. Sabato, 28 ottobre 2017, Crosetto ha poi distribuito l’articolo goo.gl/EJD9yU (tradotto in italiano a: goo.gl/HBytsA) ai membri del Consiglio di Amministrazione e dirigenti dell’associazione IEEE-NPSS che aveva organizzato la conferenza. L’IEEE è l’associazione di professionisti (medici, radiologi, fisici, ingegneri, ecc.) più grande al mondo, che conta oltre 420.000 membri dedicati all’avanzamento della tecnologia a beneficio dell’umanità come riportato nel loro sito web https://www.ieee.org/about/vision_mission.html.

Dirigenti dell’organizzazione che hanno fatto parte o che tutt’ora fanno parte del consiglio direttivo dell’IEEE quali il Prof. Paul LeCoq ha complimentato Crosetto dicendogli che finalmente la comunità scientifica gli sta dando ragione andando nella direzione delle PET con un rivelatore più lungo di un metro per cui lui sta lottando dal 2000, e il Prof. Alberto Del Guerra che gli ha detto che quanto è riportato nelle 4 pagine dell’articolo goo.gl/EJD9yU (tradotto in italiano a: goo.gl/HBytsA)del 22 ottobre 2017 è una storia vera.

Più volte Crosetto ha ricevuto come suggerimenti di trovare il paese, il ministero della Sanità, oppure l’industria che fosse interessata a stabilire una posizione di sopravvento rispetto agli altri con una tecnologia ed un piano rivoluzionario all’avanguardia per una diagnosi precoce efficace, tuttavia è difficile scalfire e soppiantare i vari intrecci di un mercato di oltre 1.400 miliardi di euro all’anno del cancro (superiore al bilancio di molte nazioni).

  1. Per scalfire il business del cancro di oltre 1.400 miliardi di euro all’anno non è sufficiente la forza di uno, ma ci sono tutti gli ingredienti affinché la trasparenza nella scienza possa vincere

Di fronte all’obiettivo di sconfiggere la calamità più mortale e costosa al mondo non si può pensare all’azione di un paese, un’agenzia governativa, un’industria più furba degli altri che li mette tutti nel sacco nel diventare leader di un prodotto che genera profitti da capogiro spremendo il portafoglio di tutti, ma è necessario collaborare, unire le forze, far sì che tutti vincano e ne abbiano il giusto tornaconto, ma soprattutto che vinca l’umanità nel ridurre significativamente la mortalità da cancro ed i relativi costi.

Abbiamo tutti gli ingredienti per cooperare e vincere questa battaglia. Questa volta non si deve commettere l’errore del 1993 quando fu fatta la revisione scientifica dell’invenzione base 3D-Flow di Crosetto, e furono invitati a far parte della commissione esaminatrice solo scienziati e tecnici del mondo accademico, e dell’industria che riconobbero il valore tecnico-scientifico-economico dell’invenzione di Crosetto e la loro relazione scritta (goo.gl/zP76Tc) servì come una pacca sulle spalle. Questa volta dobbiamo aggiungere tra i membri della commissione esaminatrice anche i dirigenti che gestiscono i fondi delle tasse e donazioni dei cittadini per creare un futuro migliore per l’umanità, cioè agenzie governative che assegnano fondi per la ricerca, investitori proiettati verso prodotti innovativi che creano nuovi mercati e progresso, ed un rappresentante degli interessi dei cittadini.

  1. Diversi esperti hanno dato la loro disponibilità alla revisione delle invenzioni di Crosetto al CERN ed insieme agli altri esperti sono elencati nell’articolo su quotidiano FDN del 14 novembre 2017

Il Prof. Aasrvold ha nominato gli esperti mondiali nella PET, gli esperti in fisica delle particelle si trovano al CERN, i leader del settore dell’organizzazione più importante al mondo, IEEE-NPSS sono stati informati. Diversi leader ed esperti hanno già dato la loro disponibilità per far parte della commissione esaminatrice delle invenzioni di Crosetto al CERN. Tra questi vi è il Presidente uscente dell’IEEE-NPSS che lavora al PSI di Zurigo Prof, Stefan Ritt, che ha assicurato la sua presenza con un viaggio da Zurigo a Ginevra in giornata, il Prof. Qiushi Ren, Presidente del Dipartimento di Ingegneria Biomedica dell’università di Pechino ed il suo collega MOE Chang-Jiang, esperto in finanza e bilanci governativi cinesi, il Prof. John Aarsvold quale esperto PET dagli Stati Uniti, un commissario della Comunità Europea che finanzia il CERN, ecc. Una descrizione più dettagliata della situazione ed i nominativi dei responsabili dell’IEEE ed esperti dell’industria e del mondo accademico del settore (che possono rappresentare USA, Francia, Regno Unito e Germania) identificati dal Prof. Aarsvold sono riportati nell’articolo goo.gl/5Zhqmi pubblicato il 14 novembre 2017 sul Focus Daily News.

A questi esperti si potrebbe aggiungere almeno un esperto nominato dalla Senatrice del Texas Jane Nelson che nel 2007 aveva definito la legge e nel 2009 aveva raccolto tre miliardi di dollari per debellare il cancro. Nel prossimo capitolo saranno riportati maggiori dettagli in merito al programma che Crosetto iniziò nel 1997 di dieci anni di gemellaggio tra il Texas dove vive da 26 anni e la sua città natale di Monasterolo di Savigliano.

La Senatrice Nelson che partecipò tutti gli anni a questo gemellaggio fino ai giorni nostri, a cui Crosetto fece da testimone alla figlia che si sposò a Monasterolo nel 2006, era informata fin dal 2000 quando Crosetto le diede il suo libro tecnico scientifico e poi aveva presentato la richiesta di borsa di ricerca nel 2009 ma era stata scartata insieme a altri 400 progetti su 800 che erano stati sottoposti, basando la valutazione solo sul titolo e 5 righe di sommario. Il titolo del progetto di Crosetto era “Esame completo del corpo in 3-D (3D-CBS) per la Diagnosi Precoce del Cancro finalizzato a Ridurre la Mortalità Prematura da Cancro ad un costo Minore per Ogni Vita Salvata Rispetto ai Costi Attuali”.

Nel 2012 risultò chiaro il motivo per cui non avevano neppure letto le 15 pagine della descrizione del progetto di ricerca di Crosetto: quello non era l’obiettivo del CPRIT dal momento finirono su tutti i giornali per altre ragioni. I dirigenti amministrativi, insieme al comitato scientifico del CPRIT diretto da due Premi Nobel sono stati oggetto di indagini criminali in quanto avevano creato una ditta e poi si erano assegnati 11 milioni di dollari a sé stessi.

Tutti i dirigenti, compresi i due Premi Nobel furono costretti a dare le dimissioni. L’assegnazione dei tre miliardi di dollari è continuata ed ora sarebbe opportuno che almeno un esperto scientifico facesse parte della commissione che valuta le innovazioni di Crosetto al CERN per confrontarlo con i progetti finanziati dal CPRIT da più di un decennio per stabilire se hanno maggiore potenzialità di ridurre la mortalità da cancro rispetto al 3D-CBS.

 

 

 

 

 

  1. Giustamente i potenziali investitori desiderano sentire le domande che gli esperti del CERN e della PET pongono a Crosetto e come lui risponde a queste domande pubblicamente

Giustamente i potenziali investitori o agenzie governative della Sanità o di biomedicina non hanno la conoscenza in fisica delle particelle, aspetto fondamentale dei vantaggi delle invenzioni di Crosetto, e desiderano sentire le domande che gli pongono gli esperti del CERN per valutare se ritengono le sue risposte soddisfacenti, come lo furono durante la revisione della sua invenzione precedente al Fermilab nel 1993.

Sebbene le parole che descrivono i fatti relativi all’indifferenza che permette il boicottaggio e sabotaggio della trasparenza nella scienza impedendo a Crosetto di presentare le sue invenzioni e di rispondere a chi si oppone alle sue invenzioni suscitino meno emozione delle immagini del video goo.gl/yrJ5DX dei passanti indifferenti che non soccorrono l’uomo svenuto che poi viene ucciso o i ragazzi nel video goo.gl/DapHpn che sghignazzano vedendo un uomo annegare senza chiamare soccorso, la gravità del fatti giustificherebbe maggiore indignazione e disgusto da far superare la soglia del giusto/sbagliato, ritenendo sbagliati i comportamenti che continuano a negare una revisione scientifica delle sue invenzioni simile a quella per la sua invenzione 3D-Flow di base effettuata al FERMILAB che era stata riconosciuta valida ma mancavano nella commissione esaminatrice i finanzieri e le agenzie governative che gestiscono i soldi delle tasse e donazioni dei cittadini per creare un futuro migliore per l’umanità nel presente, per i giovani e per le generazioni future.

Di fronte al problema della calamità più mortale e costosa al mondo e all’invenzione rivoluzionaria di Crosetto riconosciuta come tale ufficialmente nel 1993 al Fermilab che fornisce ai fisici sperimentali uno strumento dalla potenza a basso costo senza precedenti nello scoprire lo sconosciuto, non si può continuare per altri 25 anni a suggerire a Crosetto di trovare il luminare scienziato influente che possa tener testa agli interessi di tutti gli altri ricercatori altrettanto influenti nell’accedere ai fondi delle tasse dei cittadini assegnati per la ricerca o di trovare il magnate industriale cinese, americano o europeo che investa in una tecnologia rivoluzionaria senza capire i dettagli che invece possono capire gli esperti del settore e possono emergere in una revisione scientifica, pubblica, dove tutti i players possono trovare un tornaconto ed un ruolo.

  1. Per realizzare il programma di salvare oltre 16 milioni di persone in 30 anni secondo la tabella gl/xXDXkh è necessario affrontare il problema con i 3 esperti che sono stati incaricati dal Direttore Generale del CERN di organizzare una discussione/revisione delle invenzioni di Crosetto al CERN

La soluzione a questo problema esiste con la trasparenza nella scienza che invece viene negata. L’ultimo atto è quello dell’incarico in una mail del 7 febbraio 2017 da parte del Direttore Generale del CERN, Prof.ssa Fabiola Gianotti a tre esperti di organizzare la discussione/revisione al CERN delle invenzioni di Crosetto. Due di questi sono: Joel Butler che rappresenta 5.000 scienziati al CERN, Spokesperson dell’esperimento CMS al CERN; Andrew Lankford già Deputy Spokesperson di Atlas, l’altro grande esperimento al CERN. Entrambi conoscono Crosetto da 26 anni, hanno scritto lettere di apprezzamento e approvazione della sua invenzione ed avevano organizzato la revisione della massima importanza al Fermilab nel 1993 (goo.gl/ZJh0Kg, goo.gl/8jaxDH), ed ora senza ragioni scientifiche ostacolano la trasparenza nella scienza. Altresì Nadia Pastrone, la terza persona incaricata dal Direttore Generale del CERN di organizzare tale discussione/revisione al CERN. Nonostante Patrone conosca Crosetto da oltre 35 anni ed il 3 giugno 2016 abbia espresso che non vede ragione perché non si debba analizzare un progetto che può far risparmiare e fornire prestazioni superiori, di fatto ha cambiato idea ed anche lei ora sopprime la trasparenza nella scienza e non organizza tale revisione.

Se avessero permesso a Crosetto di rispondere pubblicamente agli oppositori delle sue invenzioni come gli avevano permesso nel 1993 al Fermilab, quanti soldi si sarebbero risparmiati in esperimenti di fisica delle particelle e quante persone si sarebbero potute salvare che sono invece morte inutilmente?

 

 

 

Crosetto è poi passato allo svolgimento del terzo punto del volantino goo.gl/KNz5AC:

  1. GEMELLAGGIO: Per promuovere la pace attraverso il RISPETTO RECIPROCO e il DIALOGO che è alla base della comprensione www.duncanvillemonasterolo.com

Ha quindi evidenziato ciò che vi è in comune tra la ricerca per sconfiggere la calamità più mortale e costosa al mondo e il gemellaggio che ha le basi nel rispetto reciproco e nel dialogo. Per realizzare entrambi è necessario analizzare fatti e comportamenti ed esprimersi su ciò che ognuno ritiene giusto o sbagliato, cristiano o non cristiano, rispettoso o non rispettoso, ecc.

  1. È necessaria una discussione sui fatti e comportamenti relativi al gemellaggio per determinare la soglia del giusto o sbagliato, cristiano o non cristiano, ecc. come per l’esempio dei due video

I due video proiettati all’inizio hanno trovato una soglia netta del giusto/sbagliato su cui tutti i presenti hanno espresso disgusto per il comportamento sbagliato dei ragazzi che non hanno chiamato soccorso e dell’indifferenza dei passanti anche se le leggi dello Stato non prevedono una condanna e punizione di tali comportamenti.

Si danneggiano i giovani e le generazioni future di Monasterolo e del mondo se gli adulti insegnano con il proprio comportamento ad evitare, sopprimere, boicottare, sabotare il dialogo che fa emergere i fatti ed i comportamenti scorretti, isolando ed escludendo chi propone la loro analisi e la richiesta di esprimersi su ciò che ognuno ritiene giusto o sbagliato, ecc.

Questo comportamento continua con il ripetersi dei medesimi errori di 172 anni fa a danno dei cittadini per cui molte partorienti sono morte inutilmente pur sapendo da Semmelweis che si potevano evitare se i medici si fossero lavati le mani prima di entrare in sala operatoria; oggi continuano a morire oltre 8,2 milioni di persone all’anno per il cancro, a fronte di un costo di oltre 1.400 miliardi di euro all’anno pur sapendo da oltre 17 anni che l’invenzione 3D-CBS di Crosetto avrebbe potuto salvare molte vite.

Ferdinand von Hebra scrisse: “Quando qualcuno scriverà la storia degli errori umani ne troverà pochi più gravi di quello commesso dalla scienza nei confronti di Semmelweis.”

  1. Fino al 1999 il lavoro scientifico di Crosetto ha trovato le porte aperte e supporto, solo dopo è stato costretto a riportare/denunciare azioni non etiche

Analizziamo i fatti ed i comportamenti che hanno portato a fare la guerra a Crosetto come la si faceva 172 anni fa a Semmelweis. Non è sempre stato così. Il lavoro di Crosetto è stato molto apprezzato sia a livello professionale che a livello sociale e lui ha collaborato con i suoi colleghi al CERN, al Centro di Fisica, al Superconducting Super Collider, con i suoi compaesani, con varie organizzazioni ed amici impegnati nei servizi sociali.

Decine di lettere di colleghi, scienziati, professionisti (vedi il link a diverse lettere a goo.gl/VXBx33 e citazioni a goo.gl/GIC5aR) dimostrano l’apprezzamento per il lavoro di Crosetto.  Al CERN ha collaborato con i diversi colleghi ed era responsabile di due progetti, uno all’acceleratore SPS per la messa a fuoco del fascio di particelle ed un altro per la Data Handling Division per un sistema a processori paralleli. Per dieci anni ha collaborato con il team che insegnava i microprocessori ai fisici ed ingegneri del terzo mondo. Al Supercollider in Texas ha inventato il sistema di trigger di primo livello programmabile che supera i limiti in velocità nelle applicazioni in tempo reale. In tutti questi lavori Crosetto ha trovato porte aperte e supporti, il Dipartimento dell’Energia gli ha assegnato borse di ricerca per un milione di dollari. Erano in molti a riconoscere i vantaggi tecnologici e i benefici al progresso e all’umanità dei suoi lavori.

Dai compaesani ha ricevuto onori, ha lavorato con grande affiatamento con il Sindaco Antonio Prochietto al quale tradusse migliaia di documenti, discorsi, lettere, email nell’ambito del gemellaggio. Diversi articoli su giornali in Texas ed in Italia testimoniano l’affiatamento e la partecipazione al dialogo, la condivisione dei problemi, compreso quello sul cancro, data con una modesta (rispetto al milione di dollari che Crosetto aveva ricevuto dal Dipartimento dell’Energia americano) ma graditissima raccolta fondi in piazza a Monasterolo di 7.000 dollari nel 2003, e di 71.000 dollari nel 2005 raccolti dal Rotary Club di Alba su iniziativa del Presidente Avv. Pier Mario Morra; tutto ciò fu un grandissimo contributo per un piccolo paese e soprattutto contribuì a creare consapevolezza nell’affrontare con onestà le incongruenze che impediscono la soluzione del problema del cancro.

Crosetto ha reso onore ad ogni centesimo di quelle donazioni dimostrando con il suo impegno di averle valorizzate aggiungendo il suo stipendio che gli spettava dal milione di dollari della borsa di ricerca, che aveva ricevuto dal Dipartimento dell’Energia americano, i risparmi che aveva accumulato dal lavoro al Supercollider e 18 anni di lavoro senza stipendio pur di avanzare nella ricerca e valorizzare al massimo il contributo di tutti con i risultati che via via il mondo accademico scientifico gli riconosce, andando sempre più nella direzione che Crosetto sta lottando dal 2000 di una PET più lunga di un metro per aumentarne l’efficienza per una diagnosi precoce del cancro.

Se da un lato questi modesti contributi sono serviti, insieme alla tenacia di Crosetto ( che ha lavorato  fino ad ore tarde negli ultimi 18 anni, compresi molti weekend, per far avanzare il progetto di debellare il cancro attraverso la diagnosi precoce efficace), sono anche stati la ragione per gli oppositori di questa causa per accanirsi di più e opporre maggiore resistenza al finanziamento e alla realizzazione delle invenzioni di Crosetto ed addirittura di bloccarne la divulgazione di articoli scientifici e sui media.

Le ragioni di fondo sono sempre interessi economici, ma non solo, anche invidia, gelosia, sete di potere nell’amministrare fondi della ricerca e fondi pubblici, ecc.

  1. Fino al 2005 l’impegno di Crosetto nel gemellaggio ha trovato le porte aperte e supporto, solo dopo è stato costretto a riportare/denunciare azioni non etiche

 

Per quanto riguarda il punto di svolta del supporto dell’aspetto scientifico delle invenzioni di Crosetto esiste ampia documentazione e si colloca al 1999 come riassunto in una pagina a goo.gl/FYmSPB.

Crosetto aveva ricevuto lettere di acclamazione, approvazione e supporto dal 1993 in poi, aveva ricevuto un milione di dollari in borse di ricerca che lui ha speso dal 1995 al 1998, dimostrando la fattibilità delle sue invenzioni e prodotto il file dati da inviare alla fonderia di silicio a Taiwan perché costruisse il circuito integrato da poter utilizzare in diverse applicazioni. Nel 1999 una delle riviste scientifiche più prestigiose al mondo gli pubblicò un articolo di 45 pagine approvato da una commissione scientifica e considerato eccezionale perché in genere la rivista accetta solo articoli non più lunghi di 15 pagine. In seguito a questi riconoscimenti i soldi per pagare la fonderia di silicio a Taiwan non arrivarono più, tutti gli articoli di Crosetto, comprese le presentazioni alle conferenze IEEE-NSS-MIC furono bloccati, ad eccezione quando nel 2003 e nel 2013 un amico di Crosetto era Presidente della conferenza. Il ricercatore Wesley Smith che sviluppava un dispositivo per applicazioni simili a quelle di Crosetto, ricevette oltre 50 milioni di dollari in borse di ricerca e con i finanziamenti ai suoi collaboratori spese più di 100 milioni di dollari per costruire un sistema di Trigger di Livello-1 per l’esperimento CMS al CERN composto da centinaia di chassis e armadi di elettronica che occupavano una stanza ma che il CERN cestinò il 26 febbraio 2016 perché non funzionava. Crosetto rivendica con la prova di fattibilità da parte di 59 offerte/preventivi di industrie con elevata reputazione che il suo sistema 3D-Flow OPRA può sostituire tale sistema di Smith in un cubo di 36 cm di lato di elettronica con prestazioni superiori, ad un millesimo del costo.

Questi errori e la realizzazioni di sistemi di Trigger di Livello-1 al CERN costati oltre 100 milioni di dollari ciascuno finiti poi nella spazzatura,  mettono sicuramente in imbarazzo i dirigenti dei due esperimenti, Joel Butler di CMS e Andrew Lankford di Atlas a cui fu dato incarico dal Direttore Generale del CERN il 7 febbraio 2017 di organizzare assieme a Nadia Pastrone di Torino, una discussione/revisione delle invenzioni di Crosetto che loro avevano approvato, supportato in lettere che avevano scritto nel 1993 e nel 1995. Oltre all’imbarazzo di ammettere errori, si aggiungono gli interessi di oltre 1.400 miliardi di euro all’anno del business del cancro che l’invenzione di Crosetto ridurrebbe notevolmente, perché diminuirebbe la mortalità da cancro attraverso la sua invenzione 3D-CBS che fa uso del 3D-Flow OPRA efficace per una diagnosi precoce risolvibile il più delle volte con un intervento chirurgico. Per queste ragioni si fece terra bruciata, nei confronti di Crosetto da parte dei suoi colleghi che non vogliono affrontare in pubblico una discussione con gli oppositori alle sue invenzioni come era successo per Semmelweis e gli boicottano le pubblicazioni e gli bloccano i fondi e le persone incaricate dal Direttore Generale del CERN di organizzare una discussione/revisione pubblica non la organizzano.

  1. Crosetto riceve opposizioni feroci quando entra in gioco da parte sua la difesa ai malati di cancro e la rivelazione del business del cancro mirato ad autoalimentarsi senza programmi concreti e realistici per sconfiggere la mortalità prematura da cancro

Durante l’incontro-dibattito a Monasterolo del 27 dicembre, il giornalista Osvaldo Bellino voleva sapere da Crosetto qual era stato il punto di svolta che aveva determinato questo cambiamento di apprezzamento per il suo lavoro e per il suo ruolo di cofondatore e organizzatore di tutti i viaggi, e cosa avesse determinato la situazione attuale di boicottaggio del dialogo, esclusione dal comitato del gemellaggio ed isolamento.

Il punto di svolta anche in questo caso è stato quando Crosetto ha preso le difese dei malati di cancro, di Alzheimer e di altre malattie e di altri problemi, che gli organizzatori degli eventi a Duncanville nel 2005 avevano chiamato “crap” (schifezza, merda), quando lui riportò le testuali parole durante l’evento del 1 ottobre 2005 a Duncanville sperava che i cittadini e le persone responsabili, attraverso il dialogo si schierassero dalla parte di ciò che è giusto, rispettoso, cristiano e civile cioè a difesa dei malati di cancro, di Alzheimer, ecc.

Un giornale di Duncanville nel 2005 aveva riportato il fatto del 1 ottobre, citando un’affermazione di Crosetto «Le risposte che ho ricevuto… erano non solo assurde, ma contro ogni standard ragionevole di ciò che può essere definito un ‘programma culturale’» in merito alla negazione di presentare il contributo dei monasterolesi e cuneesi per la lotta contro il cancro con le parole “all that crap” (tutta quella schifezza, merda).

Invece i responsabili di Duncanville non chiarirono né condannarono gli insulti e la mancanza di rispetto verso i malati di cancro, di Alzheimer, ecc., ma al contrario evitarono qualsiasi forma di dialogo che potesse far emergere la verità, portare alla comprensione, far sì che chi aveva commesso l’errore si assumesse la responsabilità, chiedesse scusa per essere stato di cattivo esempio ai giovani. Oltre a ciò, la sig.ra Sandi Ciarochi, sebbene fosse stata invitata da Crosetto più volte sin dal 1999 alle riunioni del comitato per il gemellaggio da egli organizzate per preparare le attività dei monasterolesi a Duncanville ed i viaggi a Monasterolo, non accettò mai di partecipare nè alle riunioni nè a nessun viaggio ufficiale del gemellaggio a Monasterolo, disseminando falsità diffamanti su Crosetto con l’intento di stravolgere la mission/statuto del gemellaggio, estrometterlo dal comitato (o commissione) per il gemellaggio ed isolarlo completamente dal programma grazie a queste menzogne proseguite fino ai giorni nostri, riscontrabili anche nella lettera del 26 settembre 2017 del Sindaco David Green al Sindaco Marco Cavaglià.

Sorprendentemente, quando entra in gioco da parte di Crosetto la difesa dei malati di cancro e la rivelazione del business del cancro mirato ad autoalimentarsi senza programmi concreti e realistici per sconfiggere la mortalità prematura da cancro, egli riceve delle opposizioni feroci che lo attaccano anche a livello personale con azioni di diffamazione, esclusione, isolamento, mobbing.

Sebbene nessuno avesse mai pensato che Monasterolo potesse risolvere il problema del cancro con i soldi (non di certo con i 20 milioni di dollari necessari per costruire i primi tre prototipi del 3D-CBS), però con la forza del dialogo onesto, di rispetto reciproco che cerca di capire i problemi ed insieme si cerca la direzione che ne porta alla soluzione, questa forza dei rapporti umani onesti di un piccolo paese potevano avere maggiore impatto rispetto ai milioni di euro per eliminare, non solo le incongruenze che impediscono la soluzione della calamità più mortale e costosa al mondo, ma per risolvere molti altri problemi di cui conosciamo le incongruenze e contraddizioni, ma che non vengono risolti per indifferenza e mancanza di responsabilità.

  1. Il rispetto reciproco ed il rispetto del dialogo da parte dei monasterolesi è capitolato di fronte ai metodi non etici di Duncanville anziché tenere la testa alta

I monasterolesi e cuneesi in visita a Duncancanville nel 2005 avrebbero dovuto tenere la testa alta, essere orgogliosi del gemellaggio che si era svolto fino a quel momento con testimonianze di vita ed esperienze uniche, positive di centinaia di persone riportate su molti articoli di giornale in Texas e in Italia che rispecchiavano l’affiatamento tra Crosetto e il Sindaco Prochietto nel dialogare e creare un vero scambio culturale basato sul rispetto di tutti. Avrebbero dovuto continuare a prestare fede al discorso (vedi goo.gl/CHJeBE) pronunciato a Duncanville nella visita del 2005 dal Sindaco Prochietto ed invece Monasterolo è capitolato a metodi e voleri di poche persone di Duncanville che si sono accanite per sopprimere il dialogo, calpestare il rispetto reciproco, negando il diritto di parola a chi non la pensa come loro, forse usando anche stratagemmi per raggirare le leggi e vanificare le intenzioni dei padri fondatori di essere a tutela dei diritti dei cittadini, usandole invece, insieme a delle falsità per negare tali diritti.

Per una serie di altre circostanze tra cui il cambio del sindaco di Monasterolo da Antonio Prochietto a Marco Cavaglià, e, a quanto sembra, ad interessi personali di quest’ultimo e di altri consiglieri comunali di Monasterolo, il gemellaggio è stato stravolto; oltre alle violazioni dello statuto del gemellaggio è stato attuato mobbing, isolamento, esclusione di Crosetto basandosi su falsità, calunnie e diffamazioni nei suoi confronti.

Facendo un’analisi di documenti, articoli di giornali, relativi al comune di Duncanville, ognuno può valutare se per alcuni amministratori del Comune era prassi comportarsi in modo irrispettoso, poco etico, di essere di cattivo esempio ai cittadini ed ai giovani, negando il diritto di parola a chi non la pensa come loro, calpestando il rispetto reciproco, usando stratagemmi per raggirare le leggi invece di usarle per tutelare i diritti dei cittadini, come da statuto dei padri fondatori. Di seguito elenco alcuni esempi:

  • Nel marzo del 1982 il Consigliere comunale Scott Cannon era stato arrestato nel teatro Paris in Harry Hines Boulevard in Dallas per “public lewdness” (lewdness is asking people for sexual favors. Traduzione: Lewdness è chiedere prestazioni sessuali)
  • Nel settembre del 1982 il Consigliere comunale Scott Cannon fu arrestato nuovamente per avere avuto un rapporto sessuale nei gabinetti di un parco “Tension Park golf course” con un altro uomo
  • Il 17 aprile 2012, il Consigliere Scott Cannon fu arrestato per atti osceni in luogo pubblico. Si masturbava al King Spa & Auna in Royal Lane in Dallas, un ristorante frequentato da adulti e bambini.
  • Il Sindaco David Green nel 2012 fa arrestare durante una seduta del Consiglio Comunale il Consigliere comunale Paul Ford perché sfora di 20 secondi il tempo che aveva a disposizione per parlare. Ford stava parlando a nome dei cittadini del quartiere che rappresentava che non volevano le telecamere ai semafori per dare le multe. Non è certamente un modo di gestire l’opposizione e chi non la pensa come la maggioranza. Durante l’arresto è stato malmenato tanto da finire all’ospedale per 5 giorni e poi in carcere (Vedere I video ‘gl/nSkjSE’, ‘goo.gl/6Z1oUS’, ‘goo.gl/zrHbWP’,
  • Il Consigliere comunale Johnette Jameson è presa di mira dalla maggioranza e deve dimettersi ‘gl/hrTZP5’,
  • Il Sindaco David Green zittisce consiglieri comunali che non la pensano come la maggioranza ‘gl/meH2s1’, ed il prestigioso quotidiano “The Dallas Morning News” scrive un articolo sul “feudo” a Duncanville ‘goo.gl/qJX441’,
  • Il Nuovo Sindaco per il periodo 2012-2014 Deborah Hodge viene attaccata perché chiede un minimo di discussione sugli argomenti prima di votare e poi chiede una maggioranza dei 2/3 anziché il 51%. Questo per realizzare un mondo della ragione anziché un mondo del potere. La vecchia guardia dell’amministrazione precedente che aveva perso per lo scandalo di Sott Cannon rendono la vita impossibile al Nuovo Sindaco, costringendola a desistere e si riprendono il potere con il 4,1% di voti (1.800 voti per il Sindaco su di una popolazione di 40.000 abitanti). Uno sforzo per la campagna elettorale che gli ha fruttato la gestione di $100 milioni di dollari all’anno per quattro anni. Ad eccezione del periodo dal 2012 al 2014, questo gruppo di persone ha sempre gestito il comune di Duncanville.

 

Crosetto nel gennaio del 2008 cercò di affrontare con il Sindaco di Monasterolo di Savigliano e l’amministrazione comunale i fatti ed i comportamenti degli amministratori del Comune di Duncanville che erano in violazione allo Statuto/Mission del gemellaggio, ma il dialogo gli fu sempre rifiutato, impedendo l’analisi dei fatti.

  1. Nessun spazio da parte del Sindaco e amministrazione comunale di Monasterolo per un dialogo, per un’analisi dei fatti perché non vogliono rinunciare al privilegio degli onori, fanfare, cene, hotel, divertimenti gratis pagati dalle tasse dei cittadini

Viste le circostanze di violazione allo Statuto/Mission del gemellaggio, Crosetto nel 2008 contattò una ottantina di monasterolesi e partecipanti ai gemellaggi degli anni precedenti chiedendo, se sceglievano:

  1. chiudere il gemellaggio,
  2. Analizzare oggettivamente documenti e fatti, anche se questo poteva danneggiare persone che avrebbero voluto una soluzione civile e diplomatica
  3. Rifiuto del dialogo civile a tutti i costi.

A larghissima maggioranza fu votata la scelta n. 1 per la chiusura del gemellaggio. Il comune ha continuato ad affermare fino ad agosto del 2017 che praticamente il gemellaggio era morto, che non esisteva più quello ufficiale ma che vi erano solo visite private tra alcune persone che si conoscevano. Questa non era la realtà, infatti, Marco Cavaglià e Sandi Ciarochi di nascosto, mentendo a Crosetto, a tutti, anche ai consiglieri comunali di Monasterolo, intrattenevano accordi segreti mirati a stravolgere il gemellaggio, a boicottare e sabotare lo Statuto del rispetto reciproco e del dialogo che é alla base della comprensione.

Crosetto desiderava analizzare i fatti e comportamenti in violazione allo Statuto/Mission del gemellaggio per tutelare i giovani monasterolesi e le generazioni future. Egli ha tentato più volte questo dialogo, ma gli è anche stato detto che non solo non erano interessati a valutare se un fatto/comportamento fosse di cattivo esempio e danneggiasse i giovani di Monasterolo, ma che anche se avesse messo in pericolo l’incolumità di Crosetto, a loro non importava.

Non è fuori luogo osservare che c’è molta analogia tra i due casi dei video dei ragazzi di 14-16 anni che non hanno chiamato soccorso per un uomo che stava annegando o per i passanti indifferenti che non hanno soccorso un uomo svenuto sul ciglio della strada che poi è stato ucciso da un’auto, e la risposta dell’Amministrazione comunale che si comporta come se approvasse il comportamento dei ragazzi e dei passanti indifferenti.

Tutto questo non è solo una supposizione, perché il rifiuto al dialogo, al fine di analizzare fatti e comportamenti ed a pronunciarsi su quanto la coscienza di ognun ritiene giusto o sbagliato, rispettoso o irrispettoso, civile o incivile, (cioè in violazione allo Statuto/Mission del gemellaggio e a danno dei giovani e delle generazioni future di Monasterolo) è continuato.

Anzi, i comportamenti ingiusti, non rispettosi non cristiani, incivili, basati su menzogne, raggiro alle leggi e regolamenti sono aumentati di numero, hanno dimostrato ed insegnato ai giovani che la menzogna ed il raggiro delle leggi vince e non il rispetto del prossimo, la compassione, il comportamento civile e cristiano.

Crosetto non ha mai ricevuto una risposta dagli amministratori del Comune di Monasterolo se considerassero la gravità di un fatto, azione, comportamento in violazione dello Statuto/Mission del gemellaggio basato sul rispetto reciproco, se fosse un esempio da non seguire a danno dei giovani monasterolesi, ma invece il Sindaco Marco Cavaglià fin dal 2009 aveva scritto sul giornale che non avrebbe più risposto a nessuna lettera o comunicazione di Crosetto.

A quanto pare sembra invece che per il Sindaco e l’amministrazione comunale non esista gravità di fatti e comportamenti per gravi che siano, di cattivo esempio e a danno dei giovani di Monasterolo (al limite che avessero anche messo in pericolo l’incolumità di Crosetto) per nessuna ragione al mondo il Comune avrebbe analizzato i fatti ed i comportamenti in violazione allo Statuto del gemellaggio e preso una decisione a tutela dei giovani di Monasterolo.

A questo punto Crosetto cercò ancora il dialogo con il sindaco Cavaglià ma si rese conto che non ci sarebbe mai stato. Il motivo di questo rifiuto si è capito dai fatti degli ultimi due anni in cui il Sindaco ha tenuto nascosto i suoi accordi con Sandi Ciarochi che non abita a Duncanville, ma che dal 2006 sta facendo di tutto per stravolgere il gemellaggio iniziale, assumerne il potere facendosi nominare presidente della commissione. Cavaglià ha tenuto nascosto ed ha mentito anche ai suoi consiglieri come risulta dalle loro affermazioni e dal fatto che documenti ufficiali (600 email) ricevuti dal comune di Duncanville l’11 dicembre 2017 comprovano le menzogne del Sindaco.

Il gemellaggio si sta riducendo in viaggi di politici che ricevono onori, fanfare, cene in ristorante, ospitalità in albergo, divertimenti, come ad esempio costose partite di pallacanestro, il tutto pagato con le tasse dei contribuenti dei due paesi. Ed i giovani ricevono l’esempio che raggirando leggi e regolamenti, si può boicottare e sabotare lo Statuto del gemellaggio, si può isolare ed escludere chi cerca di difenderlo, usando il nome di “gemellaggio” per avere i privilegi, fondi pubblici, per ingannare sponsor ed il mondo intero, facendo credere a tutti che si promuove la pace attraverso il rispetto reciproco ed il dialogo che è alla base della comprensione, ma in realtà negando tutto e realizzando esattamente il contrario.

 

  1. Di seguito sono riportati alcuni fatti e comportamenti di cui si può dimostrare l’attendibilità, l’autenticità e veridicità e si chiede al pubblico ed alle persone responsabili alla guida della comunità (religiosi, amministratori pubblici, politici, insegnati, medici, ecc.), di esprimere ciò che ritengono giusto o sbagliato, rispettoso o irrispettoso, civile o incivile, ecc. (Vedi gl/Gt7ryB).

Dal momento che il Sindaco Marco Cavaglià afferma che l’amministrazione comunale, la popolazione, i Vescovi, i preti la pensano diversamente da Crosetto, domandandogli se aveva trovato uno della comunità di Monasterolo che abbia preso la sua bandiera, rinfacciandogli che ha dovuto dormire in auto per 13 giorni, compresa la vigilia ed il giorno di Natale perché non ha trovato un totale di quattro famiglie che lo ospitasse, ma solo due, su cui non voleva essere di troppo peso e di cui non voleva approfittare per un periodo più lungo; rispetto all’ospitalità di 10 giorni che lui ed i suoi amici e conoscenti avevano offerto in Texas ad oltre 100 monasterolesi e cuneesi, è legittimo domandare non solo ai monasterolesi, ma a qualsiasi persona di esprimere quello che dice la propria coscienza in merito a fatti e comportamenti che sono stati dimostrati veritieri.

Durante l’incontro-dibattito Crosetto aveva presentato sul tavolo diversi volumi che raccoglievano ampia documentazione relativa ad articoli scientifici, articoli sui giornali, delibere, proclamazioni del Senato del Texas e dei rispettivi Comuni, lettere, ecc., di cui vengono estratte di seguito alcune informazioni essenziali per poter sottoporre al vaglio di tutti, fatti e comportamenti su cui ognuno potrà esprimersi se la propria coscienza li ritiene a danno o a vantaggio dei giovani del mondo e delle generazioni future.

Si chiede pertanto, per ogni fatto o comportamento descritto di seguito, di estirpare la mala pianta dell’indifferenza ed esprimere ciò che la propria coscienza ritiene rispettoso, corretto e civile, oppure irrispettoso, scorretto e incivile IN MERITO AL FATTO O COMPORTAMENTO DESCRITTO e assolutamente ciò non deve intendersi un giudizio globale sulla persona. Anzi, se un genitore, educatore, religioso vuole bene ad una persona, lo aiuta dicendogli ciò che è giusto o sbagliato. Nel primo esempio riportato di seguito, i genitori, educatori, le leggi dello Stato dovrebbero insegnare ai ragazzi (e prevedere una punizione adeguata che serva anche da esempio agli altri) che l’ambizione che molti giovani perseguono di pubblicare un video su YouTube che venga visualizzato da milioni di persone non giustifica comportarsi in modo incivile ed inumano nel video registrare un uomo che annega e non chiamare i soccorsi. Analogamente per gli altri 22 fatti e comportamenti descritti di seguito, ognuno deve domandarsi se questi esempi di comportamento sono a danno o a vantaggio dei giovani.

  1. Vota a: gl/YhVt8L. Un gruppo di ragazzi di 14-16 anni in Florida invece di chiamare soccorso per salvare un trentenne che stava annegando e chiedeva aiuto, lo filmano con il cellulare e pubblicano il video ‘goo.gl/yrJ5DX’ su YouTube in cui si vede che sghignazzano e gli urlano che deve morire e che non avrebbero chiamato soccorso. Solo dopo 5 giorni è stato scoperto il corpo del trentenne, ed un poliziotto con amarezza diceva che non esisteva una legge in Florida per punire I giovani che avevano registrato l’evento senza chiamare soccorso. Scegliere 1.a per il comportamento dei ragazzi corretto/rispettoso e 1.b per scorretto/irrispettoso.
  2. Vota a: gl/Wtdbvh. Passanti indifferenti non aiutano un uomo che giaceva sul ciglio della strada, svenuto a seguito delle percosse subite da un ladro uscito dal suo negozio senza pagare. Il mancato soccorso è finito in una tragedia perché il malcapitato è stato travolto da un’auto ed ucciso come si può vedere dal video goo.gl/DapHpn. Anche in questo caso poliziotti ed avvocati nel video affermano che non esistono leggi per punire chi non presti soccorso. Scegliere 2.a per il comportamento dei passanti indifferenti corretto/rispettoso e 2.b per scorretto/irrispettoso.
  3. Vota a: gl/DoqkG4. In seguito alla vincita di una borsa di studio Crosetto ha potuto vivere un’esperienza positiva nel 1968, all’età di 17 anni vivendo per un anno presso una famiglia di Iowa City negli USA. Egli ha conservato questo spirito genuino, sincero, gratuito di favorire lo scambio culturale tra persone di diversi paesi attraverso il dialogo portando avanti e indietro dalle scuole elementari del suo paese natale di Monasterolo di Savigliano alle scuole elementari in Texas dove si trovava per lavoro al Superconducting Super Collider letterine degli studenti. Nel 1995 Crosetto, dopo aver invitato ed ospitato diversi texani in Italia, aveva espresso il desiderio a Nancy Evans e Cecil Wood di Duncanville di estendere con la municipalità di una Città negli USA i rapporti del suo scambio culturale e loro avevano preso contatti con il sindaco di Duncanville Ed Purcell. Scegliere 3.a per il comportamento di Crosetto corretto/rispettoso e 3.b per scorretto/irrispettoso.
  4. Vota a: gl/EQZLvz. Ampia documentazione, articoli sul giornale, video su YouTube, proclamazioni, ecc., comprovano che Crosetto ha realizzato il gemellaggio o scambio culturale conforme allo Statuto/Mission approvato all’unanimità dai monasterolesi come quello creato dal Presidente Eisenhower che ha fondato Sister Cities International adottato da migliaia di città nel mondo per promuovere la pace attraverso il rispetto reciproco ed il dialogo che è alla base della comprensione. Crosetto ha ospitato gratuitamente a casa sua ed a casa dei suoi amici e conoscenti in Texas oltre 100 monasterolesi e cuneesi per dieci giorni nell’arco di dieci anni, organizzando attività culturali che hanno offerto esperienze arricchenti e uniche ai partecipanti. (Vedere le testimonianze e documenti a: goo.gl/Mh879U ed il video https://youtu.be/wJwJg1_O6tM in sei pezzi a goo.gl/qY3VKE). I suoi comitati del gemellaggio a Duncanville e a Monasterolo sono sempre stati aperti a tutti coloro che volessero contribuire alla realizzazione dello Statuto/Mission del gemellaggio, non ha mai escluso nessuno ed ha risolto problemi di qualsiasi tipo con il dialogo. Scegliere 4.a per il comportamento di Crosetto corretto/rispettoso e 4.b per scorretto/irrispettoso.
  5. Vota a: gl/Vc2Nq4. La scintilla dell’insulto ai malati di cancro e Alzheimer che ha rovinato questa bella esperienza del gemellaggio basato sul rispetto reciproco e sul dialogo. 1 ottobre 2005 – gli organizzatori dell’evento all’Hilton Hotel per il gemellaggio a Duncanville insultano i malati di cancro, di Alzheimer con le parole di non includere durante l’evento “all that crap” (“tutta quella schifezza, merda”) escludendo l’annuncio per il ringraziamento ai monasterolesi che avevano raccolto 71.000 dollari a sostegno del progetto 3D-CBS per la diagnosi precoce del cancro che ha la potenzialità di salvare oltre il 50% delle morti premature. Crosetto, prese le difese dei malati di cancro, e da quel giorno fu punito, isolato, escluso dagli organizzatori di Duncanville che per boicottare il gemellaggio, cioè rispetto reciproco e dialogo, si rifiutarono di partecipare al viaggio in Italia del 2006, a cui presero parte invece diversi texani, compresa la Senatrice Jane Nelson e molti suoi parenti, durante il quale fu celebrato il matrimonio di sua figlia a Monasterolo a cui Crosetto fece da testimone. Non solo, hanno usato menzogne per diffamare Crosetto dicendo che non li aveva invitati al viaggio in Italia. Nessuno ha supportato Crosetto in difesa dei malati di cancro, invece le menzogne hanno preso piede e l’amministrazione di Monasterolo, nonostante la visita dei texani del 2006 che ha avuto molto successo come testimonia il documento goo.gl/Mh879U ed il video https://youtu.be/wJwJg1_O6tM, si è schierata con gli amministratori di Duncanville per fare la guerra a Crosetto, rifiutando il dialogo e l’analisi di qualsiasi comportamento non rispettoso, ingiusto, non cristiano, non civile, ecc. Scegliere 5.a per comportamento di Duncanville di insultare i malati di cancro ed Alzheimer, boicottare il gemellaggio nel non partecipare al viaggio del 2006, nei fatti che inducono a pensare che ci sia in atto una guerra a Crosetto con menzogne e diffamazione, ritenuto corretto/rispettoso e 5.b per scorretto/irrispettoso.
  6. Vota a: gl/K7e2wS. Il17 marzo 2006. Sandi Ciarochi di Duncanville mette in giro delle falsità (inviate anche a Crosetto in una email) secondo cui ci sono delle persone di Duncanville che vogliono andare in Italia con il gemellaggio insinuando che Crosetto non vuole includerle nel gruppo. Crosetto immediatamente smaschera queste falsità scrivendo email al sindaco uscente Glenn Repp ed al sindaco entrante di Duncanville David Green, che confermano la falsità di Ciarochi, tuttavia il danno Ciarochi l’ha fatto, convincendo diversi monasterolesi a fare la guerra a Crosetto. Le prove di queste falsità di Ciarochi e del danno effettuato sono documentate nelle diverse email originali riportate al link goo.gl/4bLrtB Crosetto durante tutti questi anni ha tenuto al corrente su queste falsità, diffamazioni e violazioni dello Statuto/Mission del gemellaggio, sia il comune di Monasterolo sia quello di Duncanville. Gli amministratori del comune di Monasterolo non vogliono sentire ed esaminare nessuna violazione allo Statuto del gemellaggio da parte di Duncanville, mentre ascoltano e seguono chi dice le menzogne. Crosetto continua ad informare i consiglieri di Duncanville circa queste ed altre falsità di Ciarochi atte a stravolgere il gemellaggio, ma riceve l’indifferenza totale, anche quando Crosetto lo dice pubblicamente al consiglio comunale di Duncanville il 10 agosto 2017 goo.gl/FDwVT9 e poi informa tutti i consiglieri con una mail. Scegliere 6.a per il comportamento di Sandi Ciarochi, Monasterolo e Duncanville corretto/rispettoso e 6.b per scorretto/irrispettoso.
  7. Vota a: gl/KxquHT. 23 gennaio 2008. Dal momento che Crosetto difende lo Statuto/Mission del gemellaggio del rispetto reciproco ed il dialogo, mentre il Comune di Monasterolo sembra (in base ai fatti, documenti e alle azioni intraprese) voglia calpestare il rispetto reciproco e sopprimere il dialogo, scioglie il Comitato per il Gemellaggio per estromettere Crosetto dal comitato di cui faceva parte in base al decreto sindacale del 20 febbraio 2007. Non trovando altra forma per eliminare un membro del comitato del gemellaggio che non fosse in conflitto con le leggi, gli amministratori dissero apertamente a Crosetto di aver seguito quello stratagemma per raggiungere il loro obiettivo. Il 27 ottobre 2017 formarono un altro comitato escludendolo totalmente. Tuttavia, anche per questa nomina dei membri del comitato ci sono delle incongruenze che potrebbero dimostrare la falsificazione di un decreto in quanto Crosetto ha tre prove inconfutabili che dimostrano che tale decreto sindacale n.2 del 27 ottobre 2017 (goo.gl/anxHvD) poteva essere creato solo in data successiva. Scegliere 7.a per il comportamento dell’amministrazione comunale di Monasterolo corretta/rispettosa e 7.b per scorretta/irrispettosa.
  8. Vota a: gl/xvPG65. Nel 2009 il Sindaco Cavaglià comunica tramite giornali che non risponderà più a nessuna lettera, email o richiesta di Crosetto. Una dichiarazione di questo tipo è in violazione a diverse leggi a tutela della non discriminazione ed i doveri dei pubblici ufficiali di rispondere a richieste legittime dei cittadini perché sono parte dei diritti dei cittadini. Scegliere 8.a per il comportamento del Sindaco di Monasterolo corretto/rispettoso e 8.b per scorretto/irrispettoso.
  9. Vota a: gl/9X9RyH. Dal 2009 ad oggi Sandi Ciarochi ed il Sindaco Cavaglià continuano a prendere accordi che nascondono non solo a Crosetto ma che il Sindaco Cavaglià nasconde addirittura ai suoi Consiglieri. Crosetto, dopo aver trovato una famiglia ospitante per Cavaglià in Texas durante il viaggio del 1999 e del 2005 ed avergli organizzato molte attività culturali, nonostante quanto da lui scritto sui giornali, lasciando da parte le remore, ma anzi per promuovere il dialogo, nel luglio 2015 invita l’ex-Sindaco Prochietto e l’attuale Sindaco Cavaglià alla sua festa di compleanno svoltasi nel cortile di sua proprietà a Monasterolo. Prochietto partecipa mentre Cavaglià non partecipa e continua ad accanirsi nello stravolgere il gemellaggio forse per il solo piacere di ricevere onori, fanfare, cene e divertimenti gratuiti a spese di chi paga le tasse, prendendo accordi segreti con Sandi Ciarochi del Texas. Cavaglia viene a Duncanville con sua moglie otto mesi dopo, passa a 2 km dalla casa di Crosetto senza passare a salutarlo, tenendolo all’oscuro della sua visita e delle cerimonie, ricevimenti a Duncanville, dicendogli che era una visita privata. Crosetto riceve la medesima affermazione da diversi Consiglieri comunali che ripetono a Crosetto di aver parlato con il Sindaco Cavaglià che gli ha detto che si trattava di una visita privata ai suoi amici del Texas. Diversi documenti ed email, oltre 600, forniti ufficialmente dal Comune di Duncanville a Crosetto forniscono le prove che quanto affermato dal Sindaco, non corrisponde a verità circa la sua visita a Duncanville, con cerimonie, proclamazioni ufficiali, ospitato in albergo con cene da 900 dollari (prova di non aver detto la verita’ anche ai suoi consiglieri). Scegliere 9.a per il comportamento del Sindaco di Monasterolo corretto/rispettoso e 9.b per scorretto/irrispettoso
  10. Vota a: gl/aRgxds. Crosetto aveva detto più volte in Comune a Monasterolo che se ci fosse stato qualcuno che desiderava passare qualche giorno in Texas al di fuori dei viaggi ufficiali di dirglielo che lui avrebbe offerto ospitalità a casa sua o presso i suoi amici garantendo una sistemazione. Questi accordi e sistemazioni sono avvenute in diverse occasioni, sempre con soddisfazione da entrambi le parti (ospite e ospitante), tuttavia, sebbene Crosetto abbia incontrato il Consigliere Luciano Alesso a casa sua a Monasterolo nel gennaio 2017, come nel caso del Sindaco, lui non gli disse nulla della sua programmata visita a Duncanville il 21-22 aprile 2017. Il Consigliere Alesso con sua moglie e due amici arrivarono a Duncanville, senza che Crosetto ne sapesse nulla, forse avevano timore di non ricevere abbastanza onori, fanfare, cene da 947 dollari, ospitalità in hotel (ed avevano forse timore di essere ospitati in famiglia come aveva offerto Crosetto per dieci anni) partita di pallacanestro da centinaia di dollari, ecc. Dopo aver ricevuto tutti questi benefici pagati con le tasse dei cittadini di Duncanville (che poi Monasterolo molto probabilmente ricambierà ai politici di Duncanville usando le tasse dei cittadini di Monasterolo), il comune di Duncanville chiese al consigliere se poteva portare un regalo a Monasterolo, ma il sig. Alesso rispose no, quindi questo pacco fu spedito al costo di 500 dollari. Tutte queste informazioni fanno parte delle 600 email ufficiali che Crosetto ha ricevuto da Duncanville. Scegliere 10.a per il comportamento del Consigliere comunale Luciano Alesso di Monasterolo corretto/rispettoso e 10.b per scorretto/irrispettoso
  11. Vota a: gl/3tUVKx. Il 3 agosto 2017 Sandi Ciarochi, Presidente della Commissione per il gemellaggio a Duncanville (sebbene non abiti a Duncanville), che dovrebbe garantire un dialogo onesto, rispettoso tra le parti per far emergere la verità, scrive una email (che compare tra le 600 email fornite ufficialmente dal Comune di Duncanville a Crosetto) al Sindaco David Green ed al City Manager Kevin Hugman di Duncanville istruendoli dettagliatamente di come avrebbero dovuto comportarsi e che cosa dire a Crosetto durante l’incontro da lui richiesto e concessogli per 30 minuti il venerdì 11 agosto 2017. L’immagine che gli Stati Uniti ed i paesi civili cercano di dare al mondo è quella diametralmente opposta in cui si invitano i partecipanti ad un dialogo/incontro (dal dibattito presidenziale a qualsiasi dibattito in televisione) ad essere sinceri, onesti e responsabili delle loro affermazioni e non boicottare e sabotare l’incontro dando l’apparenza di apertura al dialogo ma nullificandone il contenuto con metodi deplorevoli e illegittimi. Di seguito vengono riportati alcuni passi dell’email di Ciarochi. “David, devi mantenere la tua compostezza, devi costringerlo ad un tempo limite, iniziare l’incontro misurando il tempo con un cronometro e dirgli che hai cose urgenti che devi risolvere prima del weekend. Dopo 10 minuti dall’inizio dell’incontro devi far sì che la tua segretaria si affacci alla porta per avvisarti che il tempo è scaduto ed hai il prossimo appuntamento in attesa e poi lo devi interrompere fisicamente alla scadenza dei 15 minuti, devi alzarti, dirgli che ti ha fatto piacere rivederlo e gli auguri ogni bene per il suo progetto e poi devi chiedere alla tua segretaria di scortare Crosetto fuori dall’ufficio. Ringrazialo per il suo servizio del passato ed alzati! Lui ti porterà un malloppo di documenti, chiedi di lasciarteli se lo desidera. Non dirgli che cosa ne farai di quei documenti.” Ciarochi continua: “Ringrazialo per il suo servizio del passato ed alzati! Ripeti le fasi precedenti anche se ti sembra stupido fare così. Ti suggerisco di scriverti una traccia di questo e ripetere ciò che ti ho detto (over and over, ancora ed ancora) Se necessario Kevin può interrompere, ma stai sulla traccia scritta. Leggi la traccia e poi mentre Crosetto parla continua a ripetere la traccia. Dario cercherà di stancarti. Sii più intelligente. Ricordati che è una persona pericolosa e cercherà di stravolgere le tue parole. Ti suggerisco di registrare l’incontro perché’ lui potrebbe alterare il nastro e metterlo su YouTube” Seguono accuse false diffamatorie molto gravi nei confronti di Crosetto che sono passibili di denuncia e per finire dice a David: “Per sicurezza è meglio che tu abbia un poliziotto fuori della porta per qualsiasi evenienza. Mi spiace per questa epistola, Sandi” L’incontro è avvenuto come previsto per 30 minuti, Crosetto ha tenuto sotto controllo il dialogo ponendo 8 domande (goo.gl/Dp6ERJ) ed è stato lui a terminare la conversazione alla scadenza dei 30 minuti ed è uscito dall’ufficio prima degli altri, tuttavia la sceneggiata della segretaria che si affaccia alla porta ed avvisa che il prossimo appuntamento sta aspettando è avvenuta. Scegliere 11.a per il comportamento di Sandi Ciarochi corretto/rispettoso e 11.b per scorretto/irrispettoso
  12. Vota a: gl/qi3zBK. Il 26 settembre 2017 il Sindaco di Duncanville David Green scrive una lettera al Sindaco Cavaglià richiedendo una visita a Monasterolo ad arile 2018, riportando nella lettera delle falsità che sono facilmente dimostrabili analizzando documenti ufficiali presso il Comune di Duncanville. Crosetto, durante la riunione della Commissione per il gemellaggio a Duncanville del 14 novembre 2017 fa presente queste falsità e chiede ufficialmente al Sindaco Green perché le aveva scritte ma non riceve nè spiegazioni né correzioni e le prove di Crosetto non vengono smentite. Crosetto, riporta circa le medesime falsità nella lettera di Green ufficialmente durante il Consiglio Comunale di Duncanville del 21 novembre 2017 ed anche in quell’occasione non vengono smentite dal Sindaco Green che era presente. Scegliere 12.a per il comportamento del Sindaco David Green corretto/rispettoso e 12.b per scorretto/irrispettoso
  13. Vota a: gl/3ujCVE. Ad ottobre 2017, Crosetto segnala telefonicamente al Consigliere Mirko Fissore le falsità contenute nella lettera di richiesta della visita ufficiale ad aprile 2018 di Green a Cavaglià, chiedendogli di organizzare una teleconferenza per spiegare ai Consiglieri la gravità di tali falsità. Dapprima Fissore dice che la cosa è possibile ma dopo aver parlato con il Sindaco Crosetto riceve una risposta ufficiale il 13 novembre, protocollo 4065 in cui il Sindaco Cavaglià nega l’intervento in teleconferenza di Crosetto al Consiglio Comunale del 14 novembre 2017. Scegliere 13.a per il comportamento del Sindaco di Monasterolo corretto/rispettoso e 13.b per scorretto/irrispettoso
  14. Vota a: gl/P846Fi. Dal 2009 il Sindaco Cavaglià continua a negare il dialogo a Crosetto in decreti ed email, nega ai cittadini ed ai giornalisti dichiarazioni e spiegazioni in merito ai problemi legati al gemellaggio ma allo stesso tempo fa credere il contrario al pubblico scrivendo pubblicamente il 16 novembre 2017 “Sono a disposizione di chiunque voglia informazioni o chiarimenti”. Tuttavia, nega interviste ai giornalisti, come ad esempio il 18 dicembre 2017 alla giornalista Cristina Mazzariello del Targatocn.it che alla richiesta di un’intervista il Sindaco aveva risposto che non voleva rilasciare dichiarazioni. Il 5 gennaio 2018 il Sindaco ha cancellato l’invito che Crosetto aveva fatto ai giornalisti affinché sentissero e riportassero le diverse posizioni di Crosetto e del Sindaco durante l’incontro in Comune. Scegliere 14.a per il comportamento del Sindaco di Monasterolo corretto/rispettoso e 14.b per scorretto/irrispettoso
  15. Vota a: gl/W826Q9. Sandi Ciarochi che non abita a Duncanville, grazie a connivenze con il Sindaco di Duncanville David Green si fa nominare Presidente della Commissione per il gemellaggio di Duncanville. Questa commissione arbitrariamente stabilisce il numero chiuso a sette membri (mentre le direttive di Sister Cities International creato dal Presidente Eisenhower indicano che i membri possono essere centinaia), approva l’ingresso a tre amici fedelissimi (tra cui suo marito che non abita a Duncanville) per avere la maggioranza e decidere quello che vogliono. Blocca l’ingresso a chi, come Crosetto potrebbe far presente violazioni allo Statuto/Mission del gemellaggio. Continua a sopprimere il dialogo dando istruzioni esplicite al Sindaco Green e al City Manager Hugman di Duncanville su come devono comportarsi e che cosa devono dire a Crosetto, come riportato al punto 11, per vanificare il dialogo nell’incontro che lui aveva chiesto per venerdì 11 agosto 2017. Scegliere 15.a per il comportamento di Sandi Ciarochi corretto/rispettoso e 15.b per scorretto/irrispettoso
  16. Vota a: gl/WYzSTV. Il Sindaco Cavaglià sembrerebbe non dica la verità e nasconda informazioni ai consiglieri comunali di Monasterolo in merito ai suoi accordi presi con Duncanville e Sandi Ciarochi a nome del Comune di Monasterolo. Oppure che i Consiglieri non dicano la verità, tuttavia, se diversi Consiglieri riportano a Crosetto la medesima testimonianza che è anche supportata dalle 600 email che Crosetto ha ricevuto ufficialmente da Duncanville, sembrerebbe che la testimonianza dei Consiglieri sia attendibile. Il Sindaco Cavaglià prende decisioni unilaterali nel rispondere alle richieste del Sindaco di Duncanville non permettendo a Crosetto di spiegare ai Consiglieri di Monasterolo la gravità delle falsità nella lettera di Green del 26 settembre 2017, negando una discussione e seguita dall’approvazione della risposta al Sindaco di Duncanville con il voto dei consiglieri. Solo dopo l’osservazione dell’irregolarità da parte di Crosetto, il Sindaco chiede il voto dei consiglieri, tuttavia negando e sopprimendo le informazioni che avrebbero fatto emergere le falsità nella lettera del Sindaco Green. Scegliere 16.a per il comportamento del Sindaco di Monasterolo corretto/rispettoso e 16.b per scorretto/irrispettoso
  17. Vota a: gl/PV6f73. Il Sindaco Cavaglià mette in giro la falsa notizia che Crosetto boicotta il gemellaggio. Questo crea il mobbing (isolamento ed esclusione) nei suoi confronti mentre in realtà Crosetto è a difesa del gemellaggio ed il Sindaco boicotta e sabota il rispetto reciproco e il dialogo che sono alla base della comprensione e sono stabiliti nello Statuto/Mission del gemellaggio. Scegliere 17.a per il comportamento del Sindaco di Monasterolo corretto/rispettoso e 17.b per scorretto/irrispettoso
  18. Vota a: gl/r5exCe. Il Sindaco Cavaglià apparentemente (secondo informazioni attendibili) da ordine di scuderia a tutti i consiglieri, di non partecipare all’incontro-dibattito del 27 dicembre 2017 in cui si offre la possibilità a tutti di descrivere fatti e comportamenti e di chiedere a tutti di estirpare la mala pianta dell’indifferenza esprimendo ciò che la propria coscienza ritiene giusto o sbagliato, rispettoso o irrispettoso, ecc. Durante questa riunione Michele Cavaglià, il padre del Sindaco ha chiesto a Crosetto di riflettere sul perché nessun consigliere si è presentato alla riunione, del perché nessun monasterolese ha offerto l’ospitalità per due famiglie aggiuntive come lui aveva chiesto e lo hanno lasciato dormire in auto anche la vigilia ed il giorno di Natale, fino allo stremo delle sue forze. Domande e parole per sottolineare ad un evento pubblico che nessuno lo vuole a Monasterolo perché secondo lui il comportamento di Crosetto è sbagliato. Crosetto ha risposto che la spiegazione è il mobbing che stanno attuando seguendo l’esempio del Sindaco. Scegliere 18.a per il comportamento del Sindaco di Monasterolo corretto/rispettoso e 18.b per scorretto/irrispettoso
  19. Vota a: gl/Avb2BJ. Le azioni e comportamento mobbing (isolamento ed esclusione) da parte del Sindaco e dell’amministrazione comunale di Monasterolo di Savigliano è risultato molto evidente vedendo sul bancone del Comune di Monasterolo durante il mese di dicembre 2017 due richieste di ospitalità: una per trovare ospitalità per 25 texani per il periodo dal 19 al 28 aprile 2018. Crosetto che aveva ospitato a casa sua e dei suoi amici e conoscenti in Texas oltre 100 monasterolesi e cuneesi per un periodo di 10 giorni. La prima richiesta sponsorizzata dal Comune ha trovato le famiglie ospitanti per i 25 texani, mentre per Crosetto non si sono trovate due famiglie per otto giorni. (Crosetto non ha trovato un totale di quattro famiglie che lo ospitasse, ma solo due, su cui non voleva essere di troppo peso e di cui non voleva approfittare per un periodo più lungo; rispetto all’ospitalità di 10 giorni che lui ed i suoi amici e conoscenti avevano offerto in Texas ad oltre 100 monasterolesi e cuneesi). Tra le 600 email ufficiali relative al gemellaggio fornite da Duncanville a Crosetto, vi n’è una del 2 agosto 2017 dell’ex-Sindaco di Duncanville al City Manager di Duncanville dove afferma che lui e’ in contatto diretto con molte persone a Monasterolo che gli dicono che Crosetto non e’ una persona gradita da tutti i monasterolesi. Scegliere 19.a per il comportamento del Sindaco ed amministrazione comunale di Monasterolo corretto/rispettoso e 19.b per scorretto/irrispettoso
  20. Vota a: gl/swUnEc. Apparentemente il Sindaco, insieme all’amministrazione comunale ha falsificato (da confermare da parte del giudice dopo aver esaminato le tre prove fornite da Crosetto) il decreto sindacale n. 2 del 27 ottobre 2017 della nomina dei membri del Comitato per il gemellaggio perché Crosetto ha tre prove che testimoniano che il decreto poteva solo essere emesso in data successiva. Il Sindaco ha escluso Crosetto dal Comitato per il gemellaggio adducendo accuse false e diffamatorie nei suoi confronti ed in ogni caso nessun regolamento o legge conferisce tale potere al Sindaco di propagandare sui giornali l’invito ad iscriversi in comune per far parte del comitato per il gemellaggio e poi escludere l’unica persona che si è iscritta e nominare poi persone di suo gradimento. Scegliere 20.a per il comportamento del Sindaco ed amministrazione comunale di Monasterolo corretto/rispettoso e 20.b per scorretto/irrispettoso
  21. Vota a: gl/gh5N3h. L’ex Tecnico del Comune Bruno Parizia, dopo che e’ stato trai i primi ad essere inviato da Crosetto in Texas nel 1997 con il Sindaco Prochietto, accogliendoli con tanto di pasta fatta in casa e peperoni alla bagna cauda preparati da Crosetto a casa sua in Texas e condivisi con i monasterolesi ed i suoi amici texani, ha scritto una email diffamatoria su Crosetto all’ex Sindaco di Duncaville Glenn Repp. Tale email emersa tra le 600 che Duncanville ha fornito ufficialmente a Crosetto riporta le parole di Parizia: “Mi spiace che la bellissima esperienza del gemellaggio sia stata rovinata da una persona cosi malvagia come Dario Crosetto. Io non sono in contatto con lui da anni! Lui mi ha fatto delle cose che non dimenticherò  mai!  Tu  avrai notato che non ho mai parlato con lui, egli è una persona troppo malvagia! Stai attento Glenn Repp”. Crosetto in questi giorni ha suonato il campanello alla casa di Bruno Parizia per chiedergli spiegazioni di quella email, lui ha risposto al citofono ma ha rifiutato il dialogo.  Scegliere 21.a per il comportamento di Bruno Parizia corretto/rispettoso e 21.b per scorretto/irrispettoso
  22. Vota a: gl/hW7zD7. Il Sindaco Cavaglià, apparentemente mentì anche al Vice-Sindaco Antonio Prochietto. Pur avendo preso accordi con Sandi Ciarochi per una visita ufficiale da parte del comune di Duncanville e della Commissione per il gemellaggio di Duncanville, il Sindaco Cavaglià, a metà settembre 2017, dice che si tratta di una visita privata di Sandi Ciarochi con alcuni suoi amici come aveva fatto in passato, senza nessun riferimento al gemellaggio. Il Presidente degli Stati Uniti licenzia Michael Flynn per aver mentito al suo Vice-Presidente. Esiste in Italia qualcosa che equivalga a licenziare un Sindaco per aver mentito al suo Vice-Sindaco? In uno scambio culturale tra paesi bisogna anche essere attenti e considerare diversi usi e costumi e prendere esempio da quelli che garantiscono maggiore rispetto dei diritti dei cittadini e di civiltà. Scegliere 22.a per il comportamento del Sindaco di Monasterolo corretto/rispettoso e 22.b per scorretto/irrispettoso.
  23. Vota a: gl/Gk6Yi6. La Senatrice del Texas Jane Nelson ha raccolto 3.000 milioni di dollari per la ricerca per sconfiggere il cancro nel mondo, non solo nel Texas. Crosetto cerca di aiutare la Senatrice a raggiungere questo obiettivo sostenendola con una petizione che dia a Lei forza affinché i suoi scienziati esaminino i progetti in modo scientificamente trasparente per evitare altri episodi di indagini criminali come era successo nel 2012 quando 11 milioni di dollari erano stati assegnati dai revisori a se stessi, senza seguire procedure scientifiche, confrontando il loro progetto con altri in modo trasparente come indicato nella METODOLOGIA che faccia emergere TUTTI i progetti con maggiore potenzialità di ridurre la mortalità da cancro descritta a pagina 2 di questo documento. La petizione è rivolta a tutti i dirigenti come la Senatrice Nelson, che gestiscono i soldi delle tasse e delle donazioni, di far esaminare pubblicamente, con assoluto rigore scientifico (anche al CERN di Ginevra) ed alla presenza di Crosetto, che può rispondere ad eventuali domande, le oltre 300 pagine della sua invenzione 3D-CBS per la diagnosi precoce del cancro, centinaia di volte più efficiente delle PET attuali, e le 59 offerte delle industrie che ne dimostrano la fattibilità, e di confrontare l’efficacia del 3D-CBS nel ridurre la mortalità prematura da cancro e i relativi costi rispetto ad altri progetti o approcci. Un solo esame di 4 minuti, che copre tutti gli organi del corpo e sostituisce con maggiore efficacia la mammografia, la colonscopia, il PAP-test, il PSA ed altri esami di screening e può segnalare la minima presenza di tumore residuo non eliminato dal trattamento radioterapico o chemioterapico ai malati di cancro. (vedi originale a goo.gl/EJD9yU, traduzione prima pagina a goo.gl/HBytsA del 22 ottobre 2017 pubblicato su Focus Daily News dal titolo: -tradotto- “Lo Scienziato Italo-Americano Dario Crosetto Lotta Per La Trasparenza Nella Scienza”). Diversi sindaci ed amministrazioni pubbliche sostengono questa trasparenza nella scienza che può solo essere di beneficio ai cittadini. Il 13 settembre 2016 il Sindaco Cavaglià nega questo supporto e scrive: “Riteniamo che la tua richiesta del punto b non possa essere accolta in quanto una raccolta firme in merito ad una richiesta da rivolgere ad una figura istituzionale di uno stato estero, quale è la Senatrice del Texas Jane Nelson, esula dai compiti di un comune italiano e la riteniamo alquanto fuori luogo.” Scegliere 23.a per il comportamento del Sindaco di Monasterolo corretto/rispettoso nei confronti dei malati di cancro e 22.b per scorretto/irrispettoso.
  24. Vota a: gl/ba688u. A novembre 2017 Crosetto fa presente in una email al consigliere Mirko Fissore che la lettera del 26 settembre 2017 del Sindaco David Green contiene falsità atte ad ingannare i cittadini di Monasterolo (vedi punto 11) e chiede di poter protocollare tale email. Tuttavia la richiesta di Crosetto di protocollare lo scambio ufficiale di email con l’assessore all’indirizzo email che l’assessore ha reso pubblico sul sito web del Comune viene rifiutato il 16 novembre 2017 da parte del Segretario Comunale dott. Carmelo Bacchetta adducendo quattro motivazioni … “a norma di legge” (goo.gl/koqTbG). Crosetto fa ripetutamente per iscritto, con numero di protocollo ed in diversi incontri richiesta di una copia della circolare che riporti i quattro punti della legge citati dal Segretario Comunale, ma seppure abbia seguito tutte le istruzioni del Segretario Comunale, a tutt’oggi, non ha ricevuto la circolare o documento che riporti i quattro punti citati.

 

  1. Crosetto in difesa della mozione per non danneggiare i giovani e le generazioni future con esempi di ottenere degli obiettivi non legittimi raggirando le leggi ed i regolamenti, sopprimendo il dialogo, calpestando il rispetto reciproco

Il gemellaggio è uno scambio culturale basato sul rispetto reciproco ed il dialogo per aprire gli orizzonti ai giovani ed alle generazioni future sui valori positivi di altri paesi, città, comunità e non per adottare i valori negativi.

Analizzando i fatti ed i documenti relativi a questa vicenda del gemellaggio si rileva che, in seguito al non aver chiarito il 1 ottobre 2005 la mancanza di rispetto nei confronti dei malati di Alzheimer e dei malati di cancro (riportato al punto 5) per i quali Crosetto era intervenuto in loro difesa (per i quali i leader non hanno condannato le azioni non rispettose degli organizzatori dell’evento nei loro confronti), emerge che l’artefice che ha creato tutte queste incongruenze, contraddizioni e incomprensioni tra diverse persone è stata Sandi Ciarochi. Questo è avvenuto a partire dalle sue menzogne del 2006 in cui accusava Crosetto di non aver invitato cittadini di Duncanville al viaggio in Italia (riportate al punto 6), seguite da altre calunnie, diffamazioni nei suoi confronti ed affermazioni di Sandi Ciarochi che ha scritto il 3 agosto 2017 (riportate al punto 11 di questo documento) come istruzioni al Sindaco David Green e al City manager Kevin Hugman di Duncanville su come dovevano comportarsi con Crosetto che vanificano e sopprimono il dialogo, insegnano ad essere disonesti anziché’ il rispetto reciproco e non sono metodi rappresentativi di civiltà.

E’ urgente che queste informazioni vengano comunicate ai dirigenti politici, dell’educazione nelle scuole di Duncanville e di Monasterolo ed alle persone responsabili alla guida della società negli Stati Uniti, perché abbiamo la testimonianza dai media di molte persone valide, eticamente e moralmente corrette negli Stati Uniti ed è deleterio che invece gli Stati Uniti vengano rappresentati all’estero con i metodi non rappresentativi di civiltà, rispetto reciproco, riscontrabili dalle parole, fatti e comportamenti di Sandi Ciarochi.

A tutela dell’educazione dei giovani siamo tutti responsabili nel condannare i metodi ed insegnamenti di Ciarochi non solo al Sindaco ed al City Manager di Duncanville, ma soprattutto dobbiamo proteggere i giovani di Monasterolo e nel mondo da insegnamenti simili che sono a loro danno. Ciarochi in una riunione della Commissione per il gemellaggio ha proposto uno scambio di studenti tra le due città. Quale genitore potrebbe affidare l’insegnamento dei propri figli di non essere rispettosi e dei metodi incivili del Presidente di questo programma, Sandi Ciarochi?

Nei dibattiti che vediamo in televisione, alle università, ecc., negli Stati Uniti sui vari problemi della fame nel mondo, sull’occupazione, sull’economia, sui trasporti, abitazioni, ecc., non viene vanificato l’essenza del dibattito con i metodi insegnati da Sandi Ciarochi, ma si chiede invece ai partecipanti all’incontro-dibattito di essere seri e rispondere in modo onesto e pertinente a domande legittime.

È necessario richiamare l’attenzione che questo stravolgimento del gemellaggio che insegna ai giovani ed alle generazioni future su come raggirare le leggi per sopprimere il dialogo per calpestare il rispetto reciproco, escludendo e isolando chi propone il dialogo è a loro danno, non è cultura e non può essere un programma istituzionale.

Volendo, Sandi Ciarochi e Marco Cavaglià possono realizzare questo loro programma creando un club privato per esempio dal titolo “Propaganda il Tuo Sindaco”, in cui Ciarochi e Cavaglià sono i Presidenti e solo loro possono nominare chi vogliono nel comitato organizzatore degli eventi, stabilire il numero chiuso, impedire al pubblico di esprimersi come succede a Duncanville oppure impedire al pubblico di partecipare come succede a Monasterolo. (Di fatto Sandi Ciarochi ha scelto chi poteva essere incluso e chi doveva essere escluso nella Commissione per il gemellaggio. Nel sito web del Comune di Duncanville è specificato che i cittadini possono ascoltare le riunioni della Commissione per il gemellaggio ma non possono parlare più di due minuti e quello che dicono non implica una considerazione o risposta dalla parte della Commissione. A Monasterolo il Sindaco Cavaglià dice a Crosetto che lui ha l’autorità di scegliere i membri del Comitato per il gemellaggio ed il consigliere Mirko Fissore ha detto a Crosetto che le riunioni del Comitato per il gemellaggio non sono pubbliche e loro non sono tenuti ad informare i cittadini il giorno che avranno luogo).

Questo club privato può isolare ed escludere chi a loro giudizio non soddisfa il loro obiettivo di “Propaganda il Tuo Sindaco” e premiare i seguaci che propagandano il Sindaco con attività in una città oltreoceano, cene, divertimenti, ecc., tuttavia senza attingere ai soldi delle tasse dei cittadini dei rispettivi paesi.

Se invece si vuole creare un gemellaggio istituzionale è necessario affrontare i 24 punti elencati nel capitolo precedente ed eliminare le incongruenze e contraddizioni.

  1. Nessun Consigliere comunale ha partecipato all’incontro-dibattito ed i monasterolesi Romano Alesso e il padre del Sindaco Michele Cavaglià, hanno espresso i seguenti punti di vista

Romano Alesso, durante l’incontro-dibattito del 27 dicembre 2017 ha detto che lui intende il gemellaggio come la relazione con una città straniera come potrebbe essere in Argentina dove si trovano piemontesi, parenti dei cittadini di Monasterolo. Ha quindi fatto riferimento ad altre città della Provincia di Cuneo che sono gemellati con città dell’Argentina.

Romano ha poi detto che nel caso del gemellaggio con il Texas …lì c’è solo Crosetto che è un piemontese… e poi ha interrotto la sua frase che logicamente poteva sfociare nella considerazione che forse non ritiene giustificato il gemellaggio dal momento che vi è un solo piemontese in quella zona del Texas oppure che far notare una incongruenza ancora maggiore che Monasterolo esclude dal gemellaggio l’unico monasterolese che tra l’altro è il fondatore di questo gemellaggio tra Duncanville e Monasterolo di Savigliano.

Considerazioni simili sono anche state fatta da famiglie di Duncanville che quando hanno visto che l’amministrazione di Duncanville attuava azioni di esclusione di Crosetto dal gemellaggio su iniziativa di Sandi Ciarochi per interessi personali, hanno detto a Crosetto che sicuramente Monasterolo non avrebbe tradito un proprio “figlio” (così era stato chiamato Crosetto da queste persone) ed avrebbe dato retta a Crosetto che conoscono da oltre 60 anni rispetto a stranieri che conoscono superficialmente da poco tempo attraverso qualche email e pochi colloqui sporadici. Invece entrambe le considerazioni evidentemente non sono state prese in considerazione dal Sindaco Cavaglià e dall’amministrazione comunale.

Romano Alesso poi ha fatto riferimento alla preghiera che Crosetto ha recitato durante la messa della vigilia di Natale che è poi stata pubblicata in un articolo che ha riportato le parole di Crosetto. Di seguito è riportato un estratto dall’articolo ed in corsivo sono riportate fedelmente le parole di Crosetto pronunciate durante la preghiera dei fedeli:

Il 26 dicembre la giornalista Silvia Ponzio scrive un articolo sul Corriere Quotidiano dal titolo “Crosetto difende il futuro dei giovani e delle generazioni future attraverso il dialogo che permetta a tutti di ascoltare i fatti ed esprimere ciò che ognuno ritiene giusto, cristiano, etico e rispettoso del prossimo”

e gli ha posto delle domande tra cui: “I monasterolesi sono a conoscenza del fatto che lei dorme in macchina dal 13 di dicembre compresa la notte di Natale del 24 e quella successiva del 25 dicembre?”

Crosetto ha risposto: “Sì, fin dall’inizio di novembre. Sono stati distribuiti volantini il 5 e il 12 dicembre scorsi prima del mio arrivo in Italia alle famiglie che io avevo ospitato in Texas, l’ho comunicato in Comune in un documento ufficiale, protocollato, è stato pubblicato il 20 dicembre su Targatocn.it, l’ho annunciato a circa 1.000 fedeli alla messa di mezzanotte del 24 dicembre nella preghiera dei fedeli dicendo:

«Preghiamo Dio che ci dia la forza di dare l’esempio ai giovani ed alle generazioni future che i problemi si devono affrontare e risolvere cristianamente, civilmente e umanamente attraverso il dialogo ed il rispetto reciproco. Oggi con mio fratello sono andato a trovare il Parroco don Giovanni Musso e mi ha detto più volte che la gente di Monasterolo mi vuole bene e mi ha anche riconosciuto dicendomi, ah, tu sei quello che è in America! Adesso sono qui e dal 13 di dicembre dormo in auto, perché’ sto cercando quattro famiglie e ne ho trovate due che mi danno ospitalità per 8 giorni ciascuna. Se ci fosse qualcuno sarebbe gradito, grazie»

Romano Alesso ha definito questo intervento “pubblicità”, mentre Crosetto ha fatto presente che era riferito ad un fatto reale di vita che si calava nella realtà della comunità con una preghiera creata da un fedele e non copiata da un libro di preghiere riferite a episodi lontani o di carattere generale. In effetti, neanche la citazione del dormire in auto non era fuori posto perché’ Don Gallo la settimana successiva ha fatto riferimento ai genitori dei bimbi ricoverati presso l’ospedale di Bergamo dove durante la notte c’era solo posto per la madre in ospedale ed i mariti dovevano passare la notte in auto.

Michele Cavaglià, il padre del Sindaco Marco Cavaglià, ha fatto presente che loro erano andati in Texas con il gemellaggio organizzato da Crosetto ma che avevano anche ospitato dei Texani.

Ha poi chiesto a Crosetto di riflettere sul perché nessun consigliere si è presentato alla riunione, del perché nessun monasterolese ha offerto l’ospitalità di due famiglie aggiuntive come lui aveva chiesto e lo hanno lasciato dormire in auto fino allo stremo delle forze. Fino a quando Crosetto ha poi accettato un’estensione dell’ospitalità da parte delle due famiglie che comunque non volevano lasciarlo dormire in auto, ma è stata una scelta di Crosetto di dormire in auto fino allo stremo delle sue forze per non pesare troppo sulle due famiglie generose che avevano offerto ospitalità.

Crosetto aveva ricevuto l’informazione attendibile che apparentemente il Sindaco aveva dato ordine di scuderia a tutti i consiglieri comunali di non partecipare all’incontro-dibattito del 27 dicembre 2017 al fine di affrontare problemi a tutela dei giovani e delle generazioni future di Monasterolo. Inoltre il Sindaco aveva negato l’uso della sala d’oro nel Castello usata otto giorni prima per un dibattito sulle religioni, ma poi qualcuno ha tolto la piantina e l’indirizzo sulla porta del Castello che il dibattito avveniva altrove, nella saletta della biblioteca comunale a 500 metri, così diverse persone che hanno percorso diversi km e non sapevano dove andare hanno perso l’incontro-dibattito.

Crosetto ha risposto che diversi fatti e comportamenti sono la prova che si sta facendo il mobbing, (esclusione, isolamento) e non si dice la ragione di questo mobbing se non quella di aver usato un diritto di ogni cittadino di presentare un esposto al Tribunale dal momento che il Comune non ha fornito a Crosetto i documenti richiesti e per il fatto che chiedeva un dialogo per analizzare i fatti e comportamenti in violazione allo Statuto/Mission del Gemellaggio.

Avendo dato ospitalità gratuita per dieci giorni in casa sua e presso amici e conoscenti a oltre 100 monasterolesi e cuneesi nell’arco di dieci anni, Crosetto sperava di trovare più di due famiglie ospitanti. Invece attraverso le azioni del Sindaco di mobbing, isolamento ed esclusione, molto palese perché’ sul bancone del Comune di Monasterolo vi erano due richieste di ospitalità, una sponsorizzata dal Comune per 25 texani per il periodo dal 19 al 28 aprile 2018 e l’altra non sponsorizzata dal comune per la richiesta di due famiglie per 8 giorni compresi nel periodo dal 13 dicembre 2017 al 22 gennaio 2018. Mentre il Comune ha trovato le famiglie ospitanti per i 25 texani, non ha trovato due famiglie per otto giorni per ospitare Crosetto. Crosetto ha resistito fino al 26 dicembre, fino allo stremo delle sue forze passando la vigilia e la notte di Natale in auto, ma dopo aver preso tre colpi di sonno alla guida di notte, rischiando un incidente quando si è svegliato trovandosi sulla sinistra con due fari a poca distanza, dopo aver fuso il manico, guarnizione e pomello di una caffettiera ed aver scambiato la borsa con il suo computer dopo la visita a casa di un amico il giorno 26 dicembre 2017, si è reso conto che aveva raggiunto il limite delle sue forze e si sarebbe messo troppo in pericolo di incorrere in un incidente d’auto o altra disattenzione per privazione dal sonno, ed ha quindi accettato l’estensione dell’ospitalità da parte delle due famiglie che avevano offerto ospitalità. Il padre del Sindaco ha invece rimarcato in pubblico con questi fatti l’esclusione di Crosetto da parte dei monasterolesi.

 

 

  1. ELEMENTI COMUNI AI TRE PROBLEMI DELL’INCONTRO-DIBATTITO: Estirpare la mala pianta dell’indifferenza, esaminando fatti e comportamenti attraverso il dialogo ed il rispetto reciproco e poi esprimendo ciò che la coscienza di ognuno ritiene giusto o ingiusto, rispettoso o irrispettoso, civile o incivile, ecc. per risolvere i problemi in modo umano e nell’interesse di tutti.

Di seguito viene ripetuto per la terza volta il paragrafo che riporta il medesimo concetto comune ai tre argomenti trattati durante l’incontro-dibattito del 27 dicembre 2017 perché la base dei tre problemi e di molti altri può essere risolta con il dialogo in cui ognuno ascolta, legge, guarda i video relativi a fatti, documenti e comportamenti (da cui nessuno può sottrarsi, neanche il Presidente degli Stati Uniti), e poi, verificatane l’autenticità, ascoltando la propria coscienza, esprime ciò che ritiene giusto o sbagliato, rispettoso o irrispettoso, cristiano o non cristiano, civile o incivile, umano o inumano.

Ecco per la terza volta il paragrafo che illustra il medesimo concetto. Sebbene le parole che descrivono i fatti relativi all’indifferenza che permettono il boicottaggio e sabotaggio dello Statuto/Mission del gemellaggio suscitino meno emozione delle immagini del video goo.gl/yrJ5DX dei passanti indifferenti che non soccorrono l’uomo svenuto che poi viene ucciso o i ragazzi nel video goo.gl/DapHpn che sghignazzano vedendo un uomo annegare senza chiamare soccorso, la gravità del fatti, comportamenti, menzogne, raggiro delle leggi e regolamenti, che sono di cattivo esempio e a danno dei giovani di Monasterolo e del mondo giustificherebbe maggiore indignazione e disgusto da far superare la soglia del giusto/sbagliato, ritenendo sbagliati i comportamenti degli amministratori pubblici di Monasterolo che continuano a negare il dialogo, a permettere e/o istigare il mobbing (isolamento ed esclusione di una persona senza ragioni plausibili).

  1. Per non danneggiare il futuro dei giovani di Monasterolo e del mondo e per realizzare il gemellaggio per promuovere la pace attraverso il rispetto reciproco ed il dialogo che è alla base della comprensione

La soluzione a questo problema può esistere solo attraverso il dialogo che permette a chiunque di esporre dei fatti, documenti e comportamenti, e quando ognuno si assume la propria responsabilità, in particolare gli amministratori pubblici che hanno scelto liberamente di rendere un servizio ai cittadini, nell’analizzare fatti, documenti e comportamenti ed esprimere quanto dettato dalla propria coscienza se li ritengono giusti, rispettosi del prossimo, cristiani, civili e se non sono esempi a danno di giovani di Monasterolo e del mondo.

Come avviene per gli incontri-dibattiti di “Intelligence2” negli Stati Uniti, si chiede gentilmente a ciascun lettore di esprimere via SMS al numero 333-698-3159, oppure email a crosetto@att.net il proprio voto se favorevole o contrario alla mozione;

Siamo sull’orlo di danneggiare i giovani e le generazioni future di Monasterolo e del mondo, perché la mala pianta dell’indifferenza cresce dove non si vogliono analizzare i fatti ed esprimersi su ciò che si ritiene giusto o sbagliato, cristiano o non cristiano, rispettoso o non rispettoso, sopprimendo il dialogo, isolando ed escludendo chi lo propone.”

 

OSTACOLI: PER I TRE PROBLEMI ELENCATI NON E’PERMESSO DI ANALIZZARE PUBBLICAMENTE CON I RESPONSABILI CIO’ CHE È A DANNO O A BENEFICIO DEI GIOVANI E DELLE GENERAZIONI FUTURE

Una revisione scientifica pubblica al CERN delle nuove invenzioni di Crosetto che segua una procedura scientifica simile alla revisione della sua invenzione base 3D-Flow svoltasi nel 1993 presso il Fermilab può risparmiare molti soldi nella ricerca e può salvare molte vite nel mondo.

Un dialogo pubblico trasparente con la popolazione e le persone responsabili alla guida della comunità (religiosi, amministratori comunali, insegnanti, medici, ecc.) può risolvere le incongruenze che sono di cattivo esempio, a danno dei giovani di Monasterolo e del mondo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *